Non rispetta norme sul trasporto di alimenti, 2mila euro di merce sequestrata

Un 22enne che lavora per una ditta veronese è stato fermato dai finanzieri di Trento perché parlava al cellulare mentre guidava. Da lì è scattato il controllo sui prodotti che aveva nel furgoncino

La carne sequestrata (foto TrentoToday)

I finanzieri trentini lo hanno fermato perché parlava al cellulare mentre guidava il suo furgoncino, ma controllando la merce che stava trasportando hanno riscontrato diverse infrazioni alle norme igienico-sanitarie. Così un ragazzo di 22 anni, che lavora per una ditta veronese di alimentari, si è visto sequestrare circa duemila euro di prodotti surgelati, come carne di pollo e vitello, pane e patatine, dagli uomini della guardia di finanza di Trento, i quali hanno anche notato che il furgone non era in regola con la revisione e parte della merce era trasportata in nero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 22enne è stato fermato dai finanzieri nel capoluogo trentino in via Giusti, come riportato da TrentoToday, e i prodotti che stava trasportando erano destinati a negozi in provincia di Trento e di Verona. Circa cinquecento chili di alimenti surgelati, i quali però sono stati sequestrati dagli uomini delle Fiamme Gialle perché trasportati in condizioni vietate per legge.
Questi prodotti, infatti, devono viaggiare ad una temperatura inferiore ai 18 gradi centigradi, con una soglia di tolleranza che può raggiungere i 21 gradi. La temperatura interna al furgoncino però era superiore al limite consentito e per questo è scattato il sequestro e la successiva multa salata.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curva non scende, aumentano i malati di coronavirus a Verona

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento