Gite serene. Controlli quadruplicati sui bus e pochissime violazioni

Le richieste di maggiori verifiche sono state inoltrate dagli istituti alla Polizia municipale, che ha passato al setaccio ben 348 mezzi pronti a trasportare un totale di 19 mila studenti

Immagine generica

L’iniziativa ‘Gite serene’ della Polizia locale dimostra la sua efficacia. Durante l’ultimo anno scolastico, su richiesta degli istituti, sono state quadruplicate le verifiche ai pullman in partenza per i viaggi di istruzione. Pochissime le violazioni accertate. Gli agenti hanno controllato, infatti, ben 348 mezzi pronti a trasportare un totale di 19 mila studenti. Solo 14 le irregolarità riscontrate. L’aumento delle richieste da parte degli istituti scolastici, ben 500 le domande pervenute da scuole di ogni ordine e grado, ha portato maggiori controlli. Durante l’anno scolastico 2017-2018, infatti, le verifiche erano state solo 92.

Un risultato importante per la sicurezza dei ragazzi, reso possibile dalla collaborazione tra scuole, Polizia locale e aziende che effettuano il servizio di trasporto. E, allo stesso tempo, da un’efficace attività di educazione stradale. Nel corso delle verifiche, infatti, gli agenti forniscono a docenti, accompagnatori e studenti importanti nozioni sulle regole di sicurezza del trasporto e su come comportarsi in caso di emergenza.

I controlli effettuati hanno riguardato l’idoneità dei conducenti e delle misure di sicurezza per la circolazione dei mezzi, evidenziando più rispetto soprattutto dei tempi di guida e di riposo degli autisti. Solo su 10 pullman sono state riscontrate anomalie, per un totale di 11 violazioni per irregolarità al veicolo, come parabrezza incrinato, cintura di sicurezza o porta di servizio non funzionanti; 1 sanzione è stata comminata per periodo ridotto del tempo di riposo giornaliero dell’autista; 1 per mancanza temporanea di documentazione; 1 per assenza di carta nel dispositivo del cronotachigrafo digitale.

Solo 3 i pullman che sono stati bloccati, con le scolaresche che hanno potuto proseguire il viaggio su mezzi sostitutivi. Le 6 anomalie più gravi sono state comunicate alla Motorizzazione di Verona, per i provvedimenti di competenza.

«Numeri importanti che dimostrano l’efficacia del lavoro svolto dai nostri agenti, sia nelle scuole sia sulle strade, in tema di prevenzione e sicurezza stradale – afferma l’assessore alla Sicurezza Daniele Polato -. Ecco perché sempre più istituti ci contattano per garantire ai loro studenti viaggi tranquilli. Il nostro impegno sarà massimo, affinchè più classi possibili possano partire per i viaggi di istruzione su mezzi idonei, controllati a pochi minuti dalla partenza».

«Numerosi sono stati i genitori che hanno scritto per ringraziare gli agenti del lavoro fatto – sottolinea il comandante della Polizia locale Luigi Altamura -. Gesti di apprezzamento che evidenziano l’importanza di questo servizio, possibile grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici e delle aziende che si occupano di trasporto».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Sanità, nascono in Veneto i team di assistenza primaria: «Facilitare l'accesso alle cure»

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla SR450, tre ragazzi investiti da un'auto: due 20enni morti

  • Cadavere trovato nel canale "Menaghetto": la donna è stata identificata

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 19 al 21 luglio 2019

  • Stroncata da una malattia durante una vacanza: 17enne muore in Grecia

  • Incidente in moto sull'A22 all'uscita per Affi: un morto e un ferito grave

  • Abusa della figlia più piccola per cinque anni, medico veronese condannato

Torna su
VeronaSera è in caricamento