menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Giro di vite sulla Ztl per i furbetti con targa straniera

Controlli dei vigili su residenti veronesi con auto immmatricolate all'estero per evitare le multe

Giro di vite sulla Ztl per i furbetti con targa straniera
La polizia municipale sta vagliando in questi giorni alcune situazioni sospette legate all’utilizzo di auto con targa straniera, come probabile stratagemma per evitare la multe e sanzioni. Grazie ad alcuni controlli automatizzati creati appositamente dal settore Informatica del Comune e dai tecnici del Comando della dei vigili è stato possibile individuare quasi mille ingressi irregolari in Ztl commessi con sei veicoli immatricolati all’estero, utilizzati però da conducenti residenti in città.

Un escamotage che consentirebbe di evitare le notifiche all’estero, in particolare in Germania, dove alcuni meccanismi procedurali non sono ancora perfettamente allineati. Grazie a controlli automatici ed appostamenti specifici la municipale è riuscita ad individuare i responsabili dei transiti, ai quali presto verranno notificate tutte le violazioni. Uno di questi, un Volkswagen Passat, ha accumulato 450 transiti irregolari in zona a traffico limitato. Le altre auto sono due Bmw, una Audi A8, una Mercedes ed un autocarro, che in questo modo eludeva sia il protocollo commercianti che le fasce orarie specifiche per l’ingresso in Ztl. Questi veicoli hanno inoltre commesso transiti irregolari sulle corsie bus, eccessi di velocità, soste irregolari senza mai pagare alcuna sanzione.

Gli accertamenti della polizia municipale sono ancora in corso sia per ricostruire completamente le singole posizioni, sia per individuare altre targhe sospette.
Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Pfas, via ai controlli sanitari: il veronese nella zona di "massima esposizione"

    • Cronaca

      Uomo trovato morto in auto con le vene dei polsi tagliate vicino all'aeroporto

    • Cronaca

      Era accusato di truffa milionaria ai clienti, il bancario trovato morto in auto

    • Cronaca

      Spaccata nella notte in un negozio di moto: ladri in fuga con sette enduro

    Torna su