Giorno del Ricordo, la cerimonia. Flavio Tosi: "Una delle pagine più terribili della Storia"

"Per motivi etnici ed ideologici, migliaia di persone furono sterminate per il solo fatto di essere italiani - ha dichiarato il Sindaco - su di loro, nel nostro Paese, volutamente, scese il silenzio per molti anni"

Si è svolta questa mattina, venerdì 10 febbraio, presso il Cimitero Monumentale la cerimonia dedicata al Giorno del Ricordo, in memoria della vittime delle Foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale. Presenti il Sindaco Flavio Tosi, l’onorevole Diego Zardini, la presidente dell’Associazione Venezia Giulia e Dalmazia Francesca Briani, il questore Enzo Giuseppe Mangini, il Vicario del Prefetto Angelo Sidoti, il Capo di Stato Maggiore del Comando delle Forze Opertative Terrestri di Supporto Generale di Brigata Claudio Rondano, il Comandante di Compagnia dei Carabinieri di Verona Tenente Martina Perazzolo, il Tenente Colonnello Alessandro Di Stefano della Guardia di Finanza di Verona, oltre a numerosi rappresentanti delle istituzioni civili e militari cittadine e delle Associazioni combattentistiche d’arma.

“Oggi sembra incredibile che sia potuto accadere – ha detto il Sindaco - ma solo sessant’anni fa, a pochi chilometri da qui, con la tragedia delle foibe e l’esodo delle popolazioni istriane e dalmate, il nostro Paese è stato coinvolto in una delle pagine più terribili della storia dell’umanità. Per motivi etnici ed ideologici, migliaia di persone furono sterminate per il solo fatto di essere italiani: su di loro, nel nostro Paese, volutamente, scese il silenzio per molti anni. Ora, questa giornata ci permette, dopo decenni, di rendere una minima parte di giustizia a quei nostri connazionali. Ringrazio l’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia per l’impegno con cui, anche nella nostra città, si batte per dare voce alla storia di quegli italiani troppo a lungo dimenticat".

La cerimonia si è poi conclusa con la deposizione di una corona al “Monumento dedicato alle Vittime delle Foibe, agli esuli deceduti lontano dalla loro terra d’origine ed a tutti i defunti rimasti".

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

Torna su
VeronaSera è in caricamento