Sorpreso a rubare in via Cappello: tossicodipendente in manette

I carabinieri di Verona ha tratto in arresto un marocchino di 28 anni sorpreso a rubare profumi nel negozio Coin. Il ragazzo è stato processato questa mattina per direttissima

Dopo quello di San Giovanni Lupatoto, un altro furto di profumi è stato tentato nella giornata di ieri.

IL FURTO - Questa volta il fatto è accaduto al negozio Coin di via Cappello e a finire in manette è un cittadino marocchino, O. E. H., 28 enne tossicodipendente, con vari precedenti per reati contro il patrimonio e domiciliato in città. L'uomo è stato fermato mentre nascondeva all'interno della giacca 390 euro di refurtiva, la cui confezione è stata anche tolta per riuscire ad occultare meglio il tutto. 

L'ARRESTO - Il processo per direttissima si è svolto in mattinata davanti al giudice Bruno Marzio Guidorizzi, che ha convalidato l'arresto ed accolto la richiesta di patteggiamento a 8 mesi e 300 euro. La pena è stata poi sospesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento