Coppia di ladri "pizzicata" a Gazzo, li incastra la parola di un carabiniere fuori servizio

I due avevano rubato alcuni macchinari da un magazzino a Revere, poi sono entrati nella statale del Brennero, senza sapere di essere tallonati da un militare dell'Arma "in borghese"

I ladri attivi in provincia non devono fare i conti solo con le pattuglie delle forze dell'ordine in servizio per le strade ma, a quanto pare, farebbero bene a guardarsi anche dai comuni passanti, perché carabinieri e polizia non riposano mai, nemmeno quando non sono in servizio. Una lezione imparata a caro prezzo da due malviventi fermati a Gazzo Veronese proprio grazie ad un militare dell'Arma "in borghese".

LA CATTURA - I due ladri, rispettivamente di 44 e 39 anni, entrambi residenti nel Veronese, sono stati arrestati proprio da un carabiniere in turno di riposo. I due malviventi sono comparsi davanti al giudice del tribunale di Verona. L’arresto è stato convalidato, ma i due sono stati rimessi in libertà e gli atti trasmessi alla procura della Repubblica di Mantova per competenza territoriale. A Revere, martedì, un carabiniere fuori servizio li aveva notati asportare materiali dalla vetreria Bormioli Rocco, che è stata chiusa nel 2009 ed ora è adibita a magazzino. Notato il buco nella rete, aveva deciso di seguirli con la sua auto privata, avvertendo nel frattempo la centrale del 112. I due si erano diretti verso nord sulla statale del Brennero e sono stati bloccati a Gazzo mentre entravano in una ditta di raccolta rottami lungo la statale dell’Abetone Brennero. Hanno provato a dire di avere acquistato i macchinari dagli zingari, ma non sapevano che il loro operato era stato seguito minuto per minuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento