Provincia sotto assedio: nel weekend furti al bar e nei centri commerciali, arrestati tre ladri stranieri

I carabinieri di Verona e i loro colleghi di San Giovanni Lupatoto hanno effettuato tre arresti nel fine settimana, uno per un borseggio in un locale e gli altri due per furto al centro Verona Uno

Durante il week end appena trascorso i carabinieri della compagnia di Verona hanno arrestato tre stranieri per furto, consumati all’interno di un bar del capoluogo scaligero e in un centro commerciale della provincia.

BORSEGGIATA AL BAR - In particolare i militari dell’aliquota radiomobile sono intervenuti nella serata di sabato in un bar di via Scuderlando, dove una signora aveva accusato una ragazza marocchina di averle sottratto con destrezza il portafogli dalla borsa. Del portafogli nessuna traccia, ma per sfortuna della malfattrice l’impianto di videosorveglianza dell’esercizio pubblico aveva ripreso tutto. La ragazza, come testimoniato dalle immagini, sfruttando un momento di disattenzione aveva infilato una mano nella borsa poggiata sulla vicina di sedia. Il portafogli molto probabilmente è stato consegnato a un complice che è riuscito a far perdere le proprie tracce prima dell’arrivo dei militari dell’Arma. L’arresto di L.L., 38enne casalinga, con precedenti di polizia specifici, è stato convalidato e, nell’attesa del processo fissato per il prossimo 26 aprile, la donna è stata ristretta ai domiciliari.

AL CENTRO COMMERCIALE - I carabinieri della stazione di San Giovanni Lupatoto, nel corso dei quotidiani servizi all’interno del centro commerciale Verona Uno, hanno invece arrestato un moldavo ed un rumeno intenti a trafugare capi d’abbigliamento sfruttando la confusione del fine settimana. Grazie alla costante collaborazione con gli uomini della vigilanza i due stranieri sono stati colti in possesso di vestiti appena rubati e senza le relative placche antitaccheggio, asportate con delle tronchesine poste sotto sequestro. I due arresti sono stati convalidati nella mattinata dal giudice Livia Magri, che ha condannato P.G.A., rumeno di 27 anni, a 4 mesi e 120 euro di multa, mentre R.A., moldavo di 23 anni, a 4 mesi di reclusione e 200 euro, concedendo ad entrambi il beneficio della sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento