Si finge un uomo d'affari per raggiungere Londra dal Catullo: arrestato

Il passaporto bulgaro esibito agli agenti di Frontiera è risultato completamente falsificato e il passeggero a quel punto ha dovuto svelare la sua vera identità, finendo in manette

Controlli al Catullo - Immagine generica

Sabato scorso si è presentato al controllo passaporti dell’area partenze dell’aeroporto di Verona per imbarcarsi sul volo Ryanair diretto a Londra Stansted, fingendosi un uomo d’affari bulgaro. Agli agenti della Polizia di Frontiera, ha esibito un passaporto ordinario rilasciato dalle autorità della Bulgaria, mostrandosi da subito ingiustificatamente agitato. 

Il documento, sottoposto alle verifiche antifalsificazione, è risultato completamente contraffatto e il passeggero ha ammesso di essere il cittadino iraniano R.A.P., di anni 37, e di aver acquistato il passaporto bulgaro all’estero.

Arrestato in flagranza di reato di possesso di documenti falsi, lo straniero nella mattinata del 28 gennaio è stato condannato dal Tribunale di Verona alla pena di 10 mesi e 20 giorni di reclusione, poi sospesa, e quindi affidato all’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Verona e le sue bellezze storiche e culturali approdano in tv sulla Rai

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

  • Una persona travolta da un treno a Verona: sospeso il traffico ferroviario

Torna su
VeronaSera è in caricamento