Qualità dell'aria, rientra l'allerta arancio. Le stufe si possono riaccendere

L'amministrazione comunale non smette comunque di consigliare ai cittadini di mantenere stili di vita e comportamenti rispettosi dell'ambiente

È rientrata l'allerta arancio per lo sforamento continuo del limite di Pm10 nell'aria di Verona. Termina dunque con oggi, 5 febbraio, il divieto di utilizzo impianti alimentati a legna o a pellet.

L'ultimo bollettino di Arpav ha rilevato un miglioramento della qualità dell’aria. Le concentrazioni di polveri sottili a Verona negli ultimi giorni sono state mediamente comprese tra i 15 e i 22 nanogrammi per metro cubo d'aria, quando il limite è di 50 nanogrammi.

L'amministrazione comunale non smette di consigliare ai cittadini di mantenere stili di vita e comportamenti rispettosi dell'ambiente, ricordando ad esempio di mantenere il riscaldamento domestico tra i 19 e i 20 gradi centigradi e di utilizzare il meno possibile l'auto privata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Rientrata l'allerta smog a Verona, da venerdì tornano in strada le Euro 4

  • Cronaca

    Incastrato dalle indagini, dopo aver rapinato due donne nella loro casa

  • Politica

    «Cari cittadini del Sud...». Letterina sull'autonomia del presidente Zaia

  • Attualità

    PaP: «Licenziamenti in vista alla Sime: a pagare sono sempre i lavoratori»

I più letti della settimana

  • Risponde ad annuncio per baby sitter, ragazza violentata. Coppia veronese in manette

  • Rapina al "Famila" di Cologna Veneta: arrestato dopo colluttazione con il personale

  • Grazie al "Magic Hotel", Gardaland Resort diventa il primo polo italiano negli hotel a tema

  • Stupra la baby sitter e viene arrestato: era stato minacciato con una katana a Trieste

  • Donna trovata morta sulla riva del fiume al porto San Pancrazio

  • Ancora allerta smog a Verona, prosegue il blocco anche delle Euro 4

Torna su
VeronaSera è in caricamento