Fermate dopo un furto in appartamento: 22enne e minorenne nomadi nei guai

Avevano appena messo a segno un colpo in un appartamento di vicolo Fontanelle San Nazaro, quando hanno incrociato l'auto delle volanti, alla quale non è sfuggito il loro tentativo di cambiare direzione

Due ragazze, una minorenne e una 22enne, sono finite in manette per mano degli uomini delle volanti della questura scaligera, con l'accusa di furto aggravato. Si tratta di due trasfertiste domiciliate in un campo nomadi di Milano, sorprese nella zona di vicolo Fontanelle San Nazaro dopo aver messo a segno un furto in un appartamento. 

Erano circa le 14.30 di sabato pomeriggio, quando i poliziotti di pattuglia hanno notato le due ragazze, le quali hanno improvvisamente cambiato direzione non appena vista l'auto delle forze dell'ordine: un comportamento che non è sfuggito agli agenti, che hanno invertito la marcia del veicolo per eseguire un controllo. Nel frattempo le due si erano nascoste in un edificio privato, dove stavano cercando di liberarsi di tutta la refurtiva e gli arnesi da scasso utilizzati nel colpo messo a segno in precedenza. Recuperato quindi anche il bottino, composto principalmente da gioielli, gli uomini delle volanti si sono messi alla ricerca del loro luogo di provenienza, individuato in un condominio la cui porta presentava evidenti segni di scasso: la proprietaria dei monili in quel momento non si trovava in casa e non si era quindi neppure accorta del furto e del fatto che le due avevano "dimenticato" di prelevare anche 100 euro presenti in uno dei cassetti che avevano ribaltato. La vittima poi ha comunque riconosciuto i preziosi, facendo così scattare le manette per le due. 

Portate negli uffici di lungadige Galtarossa, sono poi emersi tutti i loro numerosi precedenti. La 22enne, C.D., in particolare era stata protagonista di episodi simili a Milano, Bologna, Vicenza, Bolzano, in provincia di Padova e in Valpolicella. Su di lei inoltre era stata emessa dalle autorità slovene una nota di rintraccio destinata all'Interpol. Quest'ultima resterà in carcere in attesa dell'udienza del 27 giugno, mentre la più giovane è stata affidata al tribunale dei minori di Treviso. 

DSC_0504-2

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Perquisito Giudice onorario a Verona: presunti reati contro la pubblica amministrazione

  • Cronaca

    Incendio a Povegliano: Arpav pubblica i rapporti relativi alla ricerca di amianto

  • Cronaca

    Vinitaly, fermati 16 bagarini. E per la prima volta applicato il Daspo Urbano

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 aprile 2018

I più letti della settimana

  • Domato l'incendio di Povegliano, tecnici Arpav al lavoro: "State in casa con le finestre chiuse"

  • Incendio in una ditta per la gestione dei rifiuti: massiccio intervento dei pompieri

  • Quattro medici di Verona inseriti nella lista dei trenta migliori di tutta Italia

  • Tragico scontro nelle strade di Bussolengo: morto sul posto un motociclista

  • Muore dopo un intervento al ginocchio eseguito a Negrar. Aperta un'indagine

  • Incendio a Povegliano, mezza provincia a finestre chiuse: "A scuola niente ricreazione"

Torna su
VeronaSera è in caricamento