Assicurazioni più care a causa degli incidenti, veronesi secondi ai vicentini

Secondo un campione analizzato dal sito internet Facile.it, il 4,2% degli automobilisti veneti vedrà peggiorare la sua classe di merito e questo farà aumentare il premio da pagare all'assicurazione

Nel dicembre del 2017 il costo medio delle assicurazioni delle auto si è ridotto del 2,8%. In media alla fine dell'anno scorso gli italiani hanno pagato un premio all'assicurazione di circa 563 euro. A riferirlo è il sito Facile.it che analizza i preventivi di rinnovo della Rc auto. Ma tra i suoi utenti, il 4,22% ha dichiarato di essere stato responsabile di un sinistro lo scorso anno e questo fa prevedere a Facile.it che in questo 2018 ci saranno degli aumenti per il costo medio dell'assicurazione dovuti al peggioramento della classe di merito di coloro che hanno provocato un incidente.

Aumenti che però non saranno uniformi in tutta Italia. Il campione di riferimento di Facile.it è stato suddiviso su base regionale e si è scoperto che è l'Umbria la regione italiana con la percentuale più alta di automobilisti responsabili di sinistri nell'ultimo anno (6,22%). Per questo è facile prevedere che in quella regione la media dei premi da pagara all'assicurazione salità. Nel campione degli automobilisti veneti, circa il 4,2% peggiorerà la sua classe di merito e vedrà quindi crescere il costo annuo della sua assicurazione. Suddividendo ulteriormente il dato regionale, la provincia con più automobilisti responsabili di un incidente è quella di Vicenza, al secondo posto c'è Verona e al terzo Padova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Particolari anche i dati che riguardano le professioni degli automobilisti in fase di preventivo. Medici, infermieri e operatori sanitari si confermano la categorie professionali che in percentuale maggiore denunciano sinistri con colpa e, tra i camici bianchi, il 5,03% vedrà un peggioramento della classe di merito. Situazione solo di poco migliore per i pensionati (4,99%) e per gli insegnanti (4,98%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Colpito dal Coronavirus, è morto il campione delle bocce venete Giuliano Mirandola

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

  • Covid-19, nuova impennata di casi a Verona, ma prosegue il calo dei ricoveri

Torna su
VeronaSera è in caricamento