Immersione fatale a Torri del Benaco: da chiarire le cause della morte

A perdere la vita nella mattinata di domenica è stato Enzo Fontana, 55enne originario di Valdagno che lavorava come professore di elettronica all'istituto Marconi di Padova

Solo pochi giorni prima, sempre nella zona di Torri del Benaco, un altro sub aveva rischiato di grosso durante un'immersione e domenica a rimetterci la vita è stato invece Enzo Fontana, 55enne originario di Lavagno e residente nel Padovano. Non sono ancora chiare le cause che hanno portato al decesso dell'uomo e sulla vicenda sono quindi in corso gli accertamenti da parte dell'autorità giudiziaria e delle forze dell'ordine. 

Poco prima di mezzogiorno, il corpo del sub è stato visto galleggiare nell'acqua davanti allo Yachting Club da un gruppo di persone, che lo ha recuperato con il gommone. I tentativi di rianimazione sono così partiti immediatamente a bordo dell'imbarcazione e proseguiti poi sulla terra ferma dai soccorsi, precedentemente allertati: le condizioni di Fontana però erano apparse gravi fin dall'inizio e l'uomo è spirato prima di essere trasportato in ospedale. Fontana lavorava come professore di elettronica all'istituto Marconi di Padova e su Facbk alcuni studenti hanno omaggiato la memoria del loro insegnante. 
I carabinieri di Torri del Benaco hanno quindi sequestrato l'attrezzatura per sottoportla ad alcune verifiche, mentre la Polizia locale si è occupata di liberare la zona per rendere più agevoli i soccorsi. Il malore sembra ancora la causa più probabile, ma le indagini proseguiranno per sciogliere ogni dubbio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari lungo la Transpolesana: muore imprenditore

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento