Enel. Controlli in elicottero sulle linee elettriche per verificarne "la salute"

"Si tratta di una tipologia di intervento che presenta molti vantaggi e che nel corso degli anni ci ha permesso di ridurre in modo importante i tempi necessari per i controlli, aumentandone l'accuratezza ed evitando ai cittadini la necessità di interruzioni programmate"

Riduzione del numero di interruzioni di corrente ed ulteriore miglioramento della qualità del servizio elettrico. Sono i due principali obiettivi che guidano la nuova campagna 2016 di ispezioni eliportate di E-Distribuzione, partita in questi giorni in provincia di Verona, allo scopo di verificare lo ''stato di salute'' delle proprie linee elettriche.

Sotto osservazione, fino a inizio settembre, circa 1400 chilometri di linee elettriche di Media Tensione presenti nel territorio della provincia scaligera.

L'"occhio elettronico" sorvolerà tutti gli impianti aerei allo scopo di rilevare eventuali anomalie presenti sugli impianti di E-Distribuzione.

"Il controllo aereo della rete elettrica - sottolinea Luca Tanzi, responsabile Esercizio Rete E-Distribuzione Triveneto - è un'attività fondamentale per garantire la continuità e la qualità del servizio elettrico. Si tratta di una tipologia di intervento che presenta molti vantaggi e che nel corso degli anni ci ha permesso di ridurre in modo importante i tempi necessari per i controlli, aumentandone l'accuratezza ed evitando ai cittadini la necessità di interruzioni programmate".

L'intervento rientra nell'ambito delle attività di prevenzione, monitoraggio e manutenzione delle linee elettriche predisposta ogni anno da E-Distribuzione Triveneto e consiste nel sorvolo in elicottero a bassa quota, delle linee elettriche per consentire la rilevazione visiva di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti, con particolare attenzione alla presenza di piante nelle immediate vicinanze dei conduttori, la verifica dello stato dei sostegni, delle mensole, degli isolatori e dei trasformatori posizionati su palo.

Il controllo avviene con le linee elettriche in tensione, ovvero senza ricorrere ad alcuna interruzione del servizio e quindi senza alcun disagio alla clientela. Al controllo elettronico aereo farà poi seguito l'analisi dei dati registrati e le eventuali ispezioni mirate dei tecnici Enel che definiranno il successivo piano di interventi.

Di seguito l'elenco dei Comuni interessati dall'intervento: Affi, Albaredo d'Adige, Angiari, Bardolino, Bevilacqua, Bonavigo, Boschi Sant'Anna, Bovolone, Brentino Belluno, Bussolengo, Buttapietra,Caprino Veronese, Casaleone, Castel d'Azzano, Castelnuovo del Garda, Cavaion Veronese, Cerea, Cologna Veneta, Concamarise, Costermano, Erbè, Ferrara di Monte Baldo, Gazzo Veronese, Illasi, Isola della Scala, Isola Rizza, Lazise, Legnago, Minerbe, Montecchia di Crosara, Monteforte d'Alpone, Mozzecane, Nogara, Nogarole Rocca, Oppeano, Palu, Pastrengo, Pescantina, Peschiera del Garda, Povegliano Veronese, Pressana, Rivoli Veronese, Roncà, Ronco all'Adige, Roverchiara, San Bonifacio, San Giovanni Ilarione, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, San Mauro di Saline, San Pietro di Morubio, San Pietro in Cariano, San Zeno di Montagna, Salizzole, Sanguinetto, Sommacampagna, Sona, Sorgà, Terrazzo, Trevenzuolo, Valeggio sul Mincio, Verona, Vigasio, Villa Bartolomea, Villafranca di Verona, Zevio.

Ispezione eliportata 1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in campagna, un mezzo agricolo si ribalta: morto un uomo

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Camion sfonda il guard rail: traffico in tilt in autostrada e tangenziale

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato del piazzale

Torna su
VeronaSera è in caricamento