Imprenditori veneti in Emilia per beneficenza

Parte domani mattina la prima struttura mobile al servizio delle popolazioni colpite prodotta dall'azienda veronese Intenda con l'ausilio di fornitori e partner

Un sostegno concreto agli sfollati dell'Emilia lo darà un azienda veronese di nome InTenda insieme ad altri partner veneti, che domani mattina invieranno a Medolla la prima struttura in soccorso della gente del luogo.

L'azienda, di proprietà di Gianfranco Creston e dislocata nella zona industriale di San Pietro di Legnago, da 20 anni produce coperture mobili in alluminio e PVC, coperture quindi più confortevoli e resistenti di una tenda. Con l'aiuto di alcuni fornitori e partner, verrà inviata domani una struttura alta 2,60 metri, lunga 20 metri e larga 6 metri, che servirà a dare rifugio a chi ha perso la propria abitazione o non può entrarvi perchè dichiarata inagibile. Vie di fuga e porte su tutti i lati sono ovviamente previste, così da fare in modo di essere pronti ad ogni evenienza.

Il sopralluogo del terreno dove sistemare l'impianto è già stato eseguito, così come il conteggio delle persone che potranno usufruirne. Questa è soltanto la prima delle tre strutture che verrà inviata in Emilia, la seconda partirà mercoledì per Finale Emilia e la terza probabilmente venerdì con destinazione Mirandola. 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Torna su
VeronaSera è in caricamento