«Fascisti e antisemiti», parapiglia al gazebo della Lega. Zaia: «Denunceremo la signora»

«Non lasceremo impuniti questi atti inqualificabili, che umiliano il confronto civile e offendono la dignità delle persone», ha dichiarato il governatore del Veneto Luca Zaia

Foto frame del video pubblicato su Facebook tramite i canali della Lega

«Quanto accaduto oggi a Padova è intollerabile. Tutti sono liberi di esprimere le proprie considerazioni ma rispettando due regole: la buona educazione e, soprattutto, non ricorrere ad offese e gesti infamanti. In questo caso sono mancate entrambe». Lo ha dichiarato il governatore del Veneto Luca Zaia in riferimento a quanto accaduto al consigliere regionale della Lega Fabrizio Boron, nei confronti del quale una ragazza avrebbe sputato, proprio davanti al banchetto che la Lega aveva allestito in Piazza delle Erbe a Padova.

La donna protagonista del video che ormai impazza sui social, aveva in precedenza rivolto parole di accusa nei confronti dei militanti della Lega presenti al banchetto: «Vergogna, fascisti e antisemiti, state distruggendo questo Paese, io vivo all'estero, siete la vergogna di questo Paese».

In riferimento all'episodio, il governatore del Veneto Zaia ha poi annunciato che verranno presi provvedimenti nei confronti della donna: «Piena solidarietà al consigliere Fabrizio Boron per quanto accaduto. - ha quindi aggiunto Luca Zaia - Non lasceremo impuniti questi atti inqualificabili, che umiliano il confronto civile e offendono la dignità delle persone: la signora verrà denunciata e le verrà mossa causa anche in sede civile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento