Produzione e possesso di documenti falsi: donna in manette a Cadidavid

Insospettiti dal suo comportamento irrequieto durante il controllo, i carabinieri hanno deciso di perquisire la pregiudicata, trovandola in possesso di 2 cellulari, 2 carte d’identità valide per l’espatrio false e 2 tessere sanitarie false

Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Queste le accuse che hanno portato all'arresto nel pomeriggio di mercoledì di una donna di origini napoletane, pregiudicata e classe 1979, da parte dei carabinieri della stazione di Cadidavid. 

La pattuglia stava svolgendo un servizio di routine sul territorio, quando ha domandato alla donna di mostrare i documenti, notando che questa si è mostrata insofferente e agitata alla richiesta. Già nota ai militari per precedenti inerenti alla ricettazione di assegni e truffa, e ancora irrequieta, è stata allora sottoposta ad una perquisizione personale, che ha portato alla luce ben 2 cellulari, 2 carte d’identità valide per l’espatrio false e 2 tessere sanitarie false.
Per lei sono dunque scattate le manette e mercoledì è comparsa davanti al giudice per il rito direttissimo: convalidato l'arresto, è stata condannata ad un anno di reclusione con pena sospesa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Quante persone posso invitare a pranzo o cena in casa mia secondo le norme in Veneto?

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento