Documenti falsi per raggiungere Londra: giovane in manette al Catullo

Ha cercato di imbarcarsi su un volo Ryanair diretto nel Regno Unito con una carta d'identità rubata in bianco nel Comune di Napoli, ma i controlli della Polizia di Frontiera Aerea l'hanno smascherata

Una giovane donna di origini albanesi, nella giornata di martedì, è stata arrestata dalla Polizia di Frontiera Aerea all'aeroporto Valerio Catullo perché trovata in possesso di documenti falsi.

La 22enne voleva raggiungere Londra con un volo della Ryanair e al controllo di frontiera dello scalo scaligero ha mostrato agli agenti il suo passaporto albanese e la carta d’imbarco per Tirana, simulando di voler ritornare in patria. Una volta entrata nelle sale di imbarco dei voli internazionali però, si è presentata al gate del volo Ryanair per la capitale del Regno Unito, esibendo una carta di identità italiana con la sua foto e compilata con dati di fantasia.
Dal controllo effettuato dal personale Polaria con gli apparati antifalsificazione, è risultato che il numero di serie del documento era stato modificato in una cifra per impedire che la verifica nelle banche dati consentisse di accertare che la carta di identità era stata rubata in bianco presso il Comune di Napoli.
La giovane albanese è stata dunque arrestata nella flagranza di reato di possesso di documenti falsi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento