Divieto di avvicinarsi all'ex moglie dopo averla a lungo perseguitata

Ad essere colpito dal provvedimento è un siciliano che vive nella Bassa Veronese. La sua ex compagna ha vissuto una parentesi di pace solo quando l'uomo è stato rinchiuso in carcere

Stalker (Foto di repertorio)

Gli unici momenti di tranquillità negli ultimi anni li ha vissuti quando l'ex marito era stato rinchiuso in carcere. Ma da quando è uscito, l'uomo avrebbe ripreso a perseguitarla e per questo è stato di nuovo colpito da un divieto di avvicinamento.

Al centro di questa vicenda c'è una donna che vive in un comune della Bassa Veronese. Nonostante la sua famiglia fosse contraria, la ragazza decide di sposare, nel 2013, un uomo di origini siciliane e domiciliato anche lui nella Bassa. Dalla loro unione nasce un figlio, ma il rapporto dura poco, a causa dell'estrema gelosia del marito.
I due si separano e per la donna comincia l'incubo della persecuzione da parte dell'ex, un uomo che è arrivato anche ad insultare e minacciare lei e la sua famiglia. Il tutto sfocia in una denuncia, giunta al termine di un periodo in cui la giovane ha temuto sempre di più per la sua vita, con il timore crescente nel tempo che l'ex marito potesse fare del male a lei o ai suoi familiari.
L'uomo finisce in carcere per maltrattamenti in famiglia e stalking. Una parentesi di pace per la giovane della Bassa e per la sua famiglia. Un periodo che purtroppo si conclude con il fine pena dell'ex marito, il quale ha scontato fino all'ultimo giorno la condanna. Ma, uscito dal carcere, l'uomo non è cambiato e recentemente è tornato a perseguitare l'ex moglie.
Le segnalazioni della donna e le verifiche svolte dai carabinieri hanno portato due settimane fa ad una nuova misura restrittiva. L'uomo non dovrà più avvicinarsi all'ex moglie e all'ex suocero. E vietati anche i contatti telefonici o via internet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

Torna su
VeronaSera è in caricamento