Nogarole Rocca, allevamenti di cani non idonei e abusivi. Un denunciato

È il titolare de "I Tesori dell'Antica Rocca", finito nel mirino dei carabinieri forestali che hanno messo i sigilli ad un'ex falegnameria di Isola Rizza dove era stato ricavato un allevamento completamente abusivo

Fermo immagine dal video di Striscia la Notizia

Per maltrattamento di animali e altri reati, il titolare dell'allevamento di cani "I Tesori dell'Antica Rocca" di Nogarole Rocca è stato denunciato dai carabinieri forestali intervenuti per porre i sigilli su un allevamento abusivo che era stato ricavato in un'ex falegnameria a Isola Rizza. 

L'operazione è stata descritta anche da Edoardo Stoppa, l'inviato del programma televisivo di Canale 5 Striscia la Notizia (Qui le immagini del servizio). Le telecamere hanno ripreso i cani allevati in un capannone freddo e sporco e in condizioni non idonee. Addirittura, per la mancanza di spazio, i cani venivano tenuti in acquari per pesci vuoti e appoggiati alle pareti. La sede centrale e amministrativa dell'allevamento è a Nogarole Rocca, ma per avere ancora più cuccioli erano stati creati nuovi luoghi dove far nascere e crescere i cani. Uno di questi è proprio l'ex falegnameria di Isola Rizza dove i carabinieri sono intervenuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento