Pirateria stradale, l'omicidio stradale non serve. Più casi rispetto al 2015

Lo ha rivelato un report nazionale dell'associazione dei sostenitori e amici della polizia stradale. Il Veneto la regione con più casi di omissione di soccorso

Qualcuno dirà di aver avuto ragione, di aver visto lungo, e altri replicheranno che è ancora troppo presto per dare una giusta valutazione. Sta di fatto che l'omicidio stradale è legge da metà marzo, ma l'osservatorio dell'Asaps (associazione dei sostenitori e amici della polizia stradale) non evidenzia un calo nei casi di pirateria stradale.

Nel primo semestre del 2016, i pirati della strada accertati in Italia sono stati 556. Nello stesso periodo del 2015 erano stati 484. Più feriti (+89 casi) causati dalla pirateria, meno morti (-9 casi), sempre rispetto ai primi sei mesi dell'anno scorso.

Il report diffuso dall'Asaps entra anche nel dettaglio, confrontando i dati a livello nazionale successivi all'entrata in vigore della legge sull'omicidio stradale con quelli dello stesso periodo del 2015. L'aumento è ancora evidente, 294 casi di pirateria dopo la legge sull'omicidio stradale, 245 casi nelle stesse giornate del 2015.

Infine, il dato che ci riguarda di più da vicino. Il Veneto è la regione italiana che deteniene al momento il primato delle omissioni di soccorso. 59 casi nei primi sei mesi del 2016, davanti a Lombardia, Lazio e Toscana.

"Solo alla fine del 2016 e al giro di boa del primo anno della legge, potremo farci un’idea più chiara dell’andamento della pirateria stradale - ha dichiarato Giordano Biserni, presidente Asaps - Anche se non era pensabile che la legge sull’omicidio stradale potesse incidere sul dato generale della sinistrosità. Per incidere positivamente sulla sinistrosità grave servono controlli sulle strade".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento