A soli sei anni il suo cuore si è spento. L'ultimo saluto a Giulia "piccolo angelo"

Affetta dalla nascita da una malattia cardiaca, dopo diversi interventi a cuore aperto, la piccola bimba di Veronella non ce l'ha fatta. Tantissimi i messaggi di cordoglio giunti alla mamma e al papà che aveva fondato il "Team Giulia" per una campagna di sensibilizzazione

La foto della piccola Giulia pubblicata da "Gli amici della 500 Bessica" su Facebook nel loro messaggio di cordoglio

«Ciao Giulia la notizia della tua mancanza ci ha lasciato increduli, ma nonostante tutto non potremo mai dimenticare la tua voglia di sorridere sempre! Sentite condoglianze alla famiglia». Quello de "Gli amici della 500 Bessica" è solo uno dei tanti messaggi emozionati di cordoglio pubblicati su Facebook e rivolti alla mamma, Elisa, e ad Alessandro, papà della piccola Giulia. Giulia era una bambina di soli 6 anni che ha perso la vita a causa di una malattia al cuore congenita. Un piccolo cuore il suo, spentosi dopo che non era stato in grado di reggere l'ennesimo intervento chirurgico subìto dal giorno della sua nascita nel 2011.

La sua giovane vita si è spenta in ospedale, a Borgo Trento, attorniata dall'affetto e dal dolore dei familiari, e di molte altre persone. Sì, perché pur abitando a Veronella, non solo la comunità locale conosceva la sua storia, ma anche al di fuori del paese in molti sostenevano la lotta della piccola Giulia. Il papà appassionato di auto Fiat 500 aveva infatti fondato il "Team Giulia", grazie al quale anche conduceva una campagna di sensibilizzazione sul tema delle malattie cardiache in età infantile.

Anche la piccola Giulia, quando era in condizioni di poter uscire, era solita salire a bordo della Fiat 500 del papà Alessandro che proprio da lei prendeva il nome, per poi partecipare ai tradizionali raduni di appassionati dove moltissime persone avevano iniziato a conoscerla e volerle bene. Oggi purtroppo è giunta la terribile notizia, riportata dal quotidiano L'Arena, della scomparsa della piccola Giulia, un angioletto descritto da tutti come sempre sorridente, nonostante le mille difficoltà che ha dovuto affrontare sin dalla nascita (ben quattro gli interventi a cuore aperto sostenuti nei soli primi quattro anni di vita).

A lei ha voluto rivolgere un pensiero in questo difficile giorno anche Michele Garzon, il sindaco di Veronella, pubblicando sui social una fotografia che lo ritrae al fianco della bambina, appoggiata sul cofano della Fiat 500 del papà, accompagnandola da queste toccanti parole: «Grazie mille Giulia per le belle esperienze e momenti che mi hai fatto vivere...quando tornavo a casa, stavo bene ed ero sereno...Ciao piccolo angelo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Lutto nella Polizia di Stato: si è spento a 58 anni il commissario Rasi

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Previste quasi 9.500 assunzioni nel Veronese in questo mese di gennaio

Torna su
VeronaSera è in caricamento