Violenze e minacce per costringere la 22enne a prostituirsi: arrestato

La vittima ha trovato il coraggio di rivolgersi ai carabinieri che, al termine dell'indagine, hanno messo le manette ai polsi del 28enne romeno, dopo averlo rintracciato a Roma

Immagine generica

Una serrata indagine ha portato i carabinieri della stazione di Verona Principale, nella giornata del 27 gennaio, ad arrestare un cittadino romeno 28enne con precedenti, con l'accusa di sfruttamento della prostituzione. 
Stando a quanto riferito dall'Arma, il giovane avrebbe costretto una connazionale di 22 anni a prostituirsi lungo le strade scaligere con continue violenze e minacce, fino a quando la vittima non ha deciso di chiedere aiuto alle forze dell'ordine. I militari avrebbero così rintracciato il 28enne a Roma, dove, con l’aiuto dei colleghi della stazione di Tor Bella Monaca, lo hanno catturato ed accompagnato presso il carcere di Regina Coeli.

Potrebbe interessarti

  • Labbra sensuali e carnose: ecco i rimedi naturali per un super effetto volume

  • Piscina interrata: ecco la guida che vi svelerà tempi e costi

  • Smagliature addio: cause e rimedi per eliminarle

  • Case e Millenials: ecco il nuovo studio presentato da Ance Verona

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Veronese. Un trattore si ribalta e l'agricoltore perde la vita

  • Rimasto schiacciato sotto il trattore, non c'è stato nulla da fare per il 59enne

  • Tragedia nel Veronese: muore dopo un incidente stradale in scooter

  • Spari e paura a Santa Lucia: 41enne in rianimazione, fermato un uomo

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 giugno

  • Mamma dimentica le chiavi: bimbo di un solo anno resta chiuso in auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento