Verona ai Veronesi chiede ronde della sicurezza per la Val d'Alpone

Il comitato ha organizzato un corteo a Montecchia di Crosara e ha lanciato la proposta di istituire un corpo di cittadini volontari

Fonte foto: Facebook Verona ai Veronesi

Dall'immigrazione alla sicurezza. Dopo aver organizzato cortei in vari comuni della provincia contro l'accoglienza dei profughi, l'ultimo dei quali e il più partecipato in centro a Verona, il comitato Verona ai Veronesi ha manifestato ieri sera, 30 gennaio, a Montecchia di Crosara per "sollecitare gli organi competenti ad essere più presenti su un territorio devastato dalla delinquenza", scrivono dal comitato che ha contato 400 partecipanti al corteo.

"Siamo certi del fatto che un'istituzione che non è in grado di assicurare ai propri cittadini l'ordine sociale e la difesa da pericoli e rischi, contravvenendo così al fondante patto sociale instaurato tra potere e comunità, non sia meritevole né della fiducia in essa riposta né di essere riconosciuta come un governo legittimo - conclude Verona ai Veronesi - Di fronte a questi diffusi casi di ingiustizia sociale e davanti a questo imbarazzante vuoto di potere, abbiamo deciso di raccogliere l'appello lanciato dai cittadini di tutta la Val d'Alpone e lanciare la proposta di istituire un corpo di cittadini volontari impegnati per le strade del comune in cosiddette passeggiate della sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento