Corriere della droga tra Padova e Verona, viene arrestato dalla DIA

La Direzione Investigativa Antimafia ha eseguito l'ordinanza di custodia cautelare, coadiuvata dai carabinieri del comando provinciale di Verona, nei confronti di P.P, 42enne di Crotone

Immagine generica

Anche i carabinieri del comando provinciale di Verona hanno partecipato all'arresto di P.P., 42enne di Crotone, eseguito dalla DIA di Padova il 6 maggio. 
L'uomo, nel marzo 2016, era stato arrestato in flagranza di reato mentre consegnava più di un chilo di hashish a G.S., nel piazzale del punto vendita Ikea patavino. Per tale episodio, nell'ottobre dello stesso anno, P.P venne condannato a tre anni e un mese di reclusione, oltre a 14 mila euro di multa, dal GUP del Tribunale di Padova.

Nel gennaio 2018, mentre stava scontando la condanna, il 42enne è stato nuovamente arrestato dalla DIA, insieme ad altre 15 persone, in seguito ad un'ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Padova, a conclusione delle indagini legate all’operazione “Fiore reciso” (sotto il coordinamento dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Padova, il dottor Benedetto Roberti). Questa, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, avrebbe permesso di svelare ulteriori e numerose cessioni di droga, oltre al suo ruolo di corriere tra Verona e Padova. Rinviato dunque a giudizio, sarà giudicato a riguardo dal tribunale patavino il prossimo 8 maggio. 

P.P., che si trovava in stato di libertà dal momento che lo scorso anno gli era stata sospesa la pena inflittagli nel 2016, è stato colpito dall’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Padova, a fronte del rigetto da parte del Tribunale di Sorveglianza di Venezia della sua istanza di affidamento al servizio sociale – detenzione domiciliare. Deve perciò scontare un residuo di pena pari a un anno, un mese e 28 giorni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento