Buoni spesa, attivato il numero verde per fare richiesta. Prorogati i divieti fino al 13 aprile

Il sindaco di Verona ha firmato una nuova ordinanza che proroga tutti i provvedimenti presi finora, mentre per chi volesse fare richiesta del "buono spesa" è stato attivato il numero da chiamare ed anche l'indirizzo di posta elettronica cui inoltrare la domanda per il beneficio

Da sx Ass. Zanotto, sindaco Sboarina e Ass. Briani - 3 aprile 2020

Il sindaco di Verona Federico Sboarina ha annunciato quest'oggi, venerdì 3 aprile, nel corso della consueta conferenza stampa dedicata all'emergenza sanitaria, di aver firmato una nuova ordinanza sindacale, la numero 24: «L'ordinanza proroga fino al 13 aprile tutte le varie ordinanze prese finora, come la gratuità dei parcheggi senza limite di disco orario, così come tutti i divieti presi ad oggi: dalla chiusura delle piste ciclopedonali, la chiusura dei parchi giochi e il divieto di accedere alle aree verdi o di sedersi sulle panchine, la chiusura delle alzaie dell'Adige, così come il divieto di attività motoria, sportiva e di passeggiate. Viene poi confermata la possibilità di portare fuori i cani per i suoi bisogni entro il raggio di 200 metri, in particolare nelle aree cani entrando uno alla volta e per non più di cinque minuti di tempo». Il primo cittadino scaligero ha quindi ricordato inoltre che «rimangono chiusi sempre fino al 13 aprile i mercati, ivi compresi i banchi di generi alimentari e i mercati a chilometro zero».

Nuova ordinanza del presidente Zaia: «Obbligo di guanti e mascherine nei supermercati»

La seconda questione affrontata dal sindaco Sboarina è stata quella legata all'utilizzo delle mascherine da parte dei cittadini veronesi quando ci si trova ad uscir di casa per spostamenti necessari: «L'uso delle mascherine è importantissimo per limitare il contagio oggi, - ha spiegato Sboarina - ma verosimilmente nel momento in cui si dovrà riprendere la nostra agognata normale quotidianità, è presumibile che ci verrà chiesto di utilizzare proprio le mascherine. Dobbiamo insomma abituarci ad usarle anche in vista di quando riaprirà la città. Proprio per questo ho chiesto alla polizia locale di fare delle verifiche in tal senso nei supermercati: il resoconto di questa mattina, - ha aggiunto il sindaco - riferisce di circa 60 tra supermercati e negozi alimentari visionati con poche decine di persone ancora senza mascherina su svariate centinaia di persone contate. C'è ancora lavoro da fare, ma devo dire che tanti veronesi stanno rispondendo bene agli appelli, andiamo avanti in questa direzione, noi proseguiremo a distribuire le mascherine a chi non le dovesse aver ancora ricevute».

Il video messaggio del sindaco Sboarina ai cittadini veronesi - 3 aprile 2002

Il primo cittadino scaligero ha poi spiegato di essersi recato presso il carcere di Verona durante la mattinata, per consegnare alla direttrice «qualche centinaio di mascherine, dei prodotti per il lavaggio e sanificazione delle mani, una cinquantina di camici per gli agenti della polizia penitenziaria». La nostra, ha poi sottolineato il sindaco Sboarina, «è una città che non dimentica nessuno, che non vuole lasciare indietro nessuno».

Sulla questione dei "buoni spesa" che già ieri era stata ampiamente presentata dal sindaco di Verona, è stato fatto presente che da oggi è attivo il numero verde per fare la richiesta al Comune di Verona e ricevere così il bonus. Il numero da chiamare è il seguente: 800 085570. È possibile anche inviare una mail all'indirizzo: sportelloinfosociale@comune.verona.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La persona che ritiene di poter essere beneficiario del "buono spesa" dovrà contattare il Comune e rilasciare i propri dati oltre ad un numero di telefono, a quel punto i soggetti interessati verranno richiamati dagli operatori sociali che rivolgeranno alcune domande specifiche per valutare di volta in volta se le varie persone rientrano o meno nella categoria dei beneficiari effettivi. Gli orari di riferimento per chiamare il numero verde sono dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 14 e il martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17.30

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: tre i nuovi casi positivi in Veneto e due i morti, un decesso è a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento