Calano i ricoveri in intensiva negli ospedali veneti, stabili a Verona che conta però 5 morti

In calo anche le persone in isolamento domiciliare che sono 19.895 in tutto il Veneto (-169), di cui nella sola provincia di Verona 3.392, ben 576 soggetti in meno rispetto a prima

Coronavirus - ospedale

Stando agli ultimi dati forniti dalla Regione Veneto e aggiornati alle ore 8 di questa mattina, lunedì 30 marzo, i casi di soggetti rilevati positivi al coronavirus Sars-CoV-2 sul territorio regionale sono aumentati di 215 unità rispetto a ieri sera, arrivando così ad un totale di 8.724. Nella sola provincia di Verona si registra un incremento di +49 casi per un totale di 1.982 soggetti positivi rilevati. Due i dati più interessanti di oggi: il primo è il calo complessivo in Veneto delle terapie intensive. Si è infatti passati dai 360 ricoveri in intensiva di ieri sera agli attuali 356 (-4), mentre i ricoveri in area non critica passano dai 1.617 di ieri sera agli attuali 1.633 (+16). Altro dato significativo è il calo delle persone sottoposte all'isolamento domiciliare: alle ore 20 del 28 marzo erano segnalate 20.064 soggetti in isolamento tra positivi e relativi contatti, mentre alle ore 20 di domenica sera ne risultano 19.895 (-169). Nella sola provincia scaligera si è passati da 3.968 persone in isolamento agli attuali 3.392 soggetti (-576).

Nel complesso in Veneto i ricoveri ospedalieri sono passati dai 1.977 di ieri sera agli attuali 1.989 (+12), mentre nella sola provincia di Verona si contano oggi 593 ricoveri totali, un aumento di +11 che è esattamente la metà dei +22 ricoveri resgistrati ieri tra le ore 8 e le ore 17. Degli attuali 593 ricoveri, sono 480 quelli in area non critica (+11), mentre restano invariate le degenze in terapia intensiva ferme a quota 113.

Vero dato negativo di oggi per Verona, purtroppo, resta ancora una volta il numero di morti, con i 5 nuovi decessi all'ospedale di Borgo Roma che portano il computo totale delle vittime in terra veronese a quota 126. In totale in Veneto rispetto a ieri si sono registrati 11 nuovi decessi, per un totale aggiornato di 413 morti dal 21 febbraio scorso. I dimessi sono invece passati dai 740 di ieri sera, agli attuali 747 (+7).

Scendendo nel dettaglio dei ricoveri negli ospedali veronesi, troviamo in Borgo Roma 88 ricoveri in area non critica (+2) e 24 in terapia intensiva, mentre l'ospedale di Borgo Trento ospita 42 pazienti in area non critica (+2) e 34 in terapia intensiva. Il "Mater Salutis" di Legnago al momento accoglie 68 persone in area non critica (+3) e 8 in terapia intensiva (dato stabile), mentre restano invariati i ricoveri a San Bonifacio con 20 persone in area non critica e 6 in terapia intensiva. L'ospedale Covid di Villafranca vede poi salire a 121 i ricoveri in area non critica (+3), ma restano invariati quelli in terapia intensiva fermi a quota 20, così come immutati restato i ricoveri a Marzana con 20 persone in area non critica. Chiudono il quadro i 78 ricoveri in area non critica (+1) e i 10 in terapia intensiva (dato stabile) a Negrar, oltre ai 44 ricoveri in area non critica e gli 11 in terapia intensiva all'ospedale di Peschiera del Garda che conferma in entrambi i casi i dati di ieri sera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Dramma in Transpolesana nella notte: un uomo trovato morto dopo malore alla guida

  • Dolore a Pressana e Cologna per la morte di Arianna Fin, madre di due bimbe

  • Zoppicando attira l'attenzione dei carabinieri, aveva 19 dosi di eroina negli slip

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento