Alcol e droga alla guida, controlli Polstrada ai caselli: 15 patenti ritirate

L'attività ha portato ad accertamenti su 228 autoveicoli e altrettanti conducenti tra Verona Sud, Verona Nord e Peschiera del Garda: 14 di questi sono risultati positivi all’alcol test e 1 è stato trovato sotto gli effetti della cocaina

L'attività di prevenzione degli incidenti stradali, dovuti all'assunzione di alcol e droga, è stata svolta dalla Polizia Stradale lo scorso sabato, con il presidio dei caselli autostradali di Verona Sud, Verona Nord e Peschiera del Garda. 
I servizi, attuati in orario notturno, hanno portato al controllo 228 autoveicoli e allo svolgimento di altrettanti accertamenti sui conducenti. Tra questi, 14 sono risultati positivi all’alcol test e 1 è stato trovato alla guida sotto gli effetti della cocaina.
In totale sono state ritirate dunque 15 patenti, rispettivamente a 14 uomini e ad 1 donna. Tra le persone risultate positive ai controlli con precursore ed etilometro, sono solo 2 i giovanissimi, di età compresa tra i 18 e i 27 anni.
L'intera attività ha potuto contare anche sull’apporto professionale di personale medico della Questura di Verona che ha svolto il servizio a bordo di un Camper specializzato con apparecchiature tecniche necessarie per la rilevazione di alcool e droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il copione è quello simile a tanti altri servizi: chi se la prende col governo, chi ha letto su Facebook che l’etilometro imbroglia, chi domanda perché non andiamo a prendere i ladri - ha commentato il comandante della Polstrada scaligera, Girolamo Lacquaniti -. Alla fine la nota positiva è quella di quattro ragazzi fermati con l’autista oltre l’uno e cinquanta. Avevano strisciato tutta la fiancata qualche chilometro prima sul guardrail e si erano fermati prima del posto di controllo allarmando gli agenti. Dopo i controlli antidroga e più di un’ora per placare la disperazione del conducente, se ne sono andati salutando i poliziotti con una educazione, una serenità e consapevolezza dei rischi corsi che negli adulti non abbiamo trovato. Ecco, se c’è una cosa che ho imparato anche io è questa, che per strada certi luoghi comuni vengono meno ed i giovani sono spesso meglio di quello che crediamo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento