Vigasio, Consorzio di Bonifica al lavoro sul Tartaro per prevenire esondazioni

L'alveo, che attualmente passa a fianco di alcune abitazioni tra cui l'ex Mulino Martini, sarà spostato ed abbassato su un tratto di circa un chilometro

Viste le esondazioni di questa settimana in Piemonte e in Liguria, s'intuisce ancora di più l'importanza dei lavori iniziati a Vigasio sul fiume Tartaro dal Consorzio di Bonifica veronese. L’alveo, che attualmente passa a fianco di alcune abitazioni tra cui l’ex Mulino Martini, sarà spostato ed abbassato su un tratto di circa un chilometro.

"La finalità dei lavori - ha spiegato il presidente del Consorzio di Bonifica veronese Antonio Tomezzoli - è quella di mettere in sicurezza alcune abitazioni sulla sponda destra e tutto il quartiere Alzeri sulla sponda sinistra. Se si verificasse una rottura arginale durante una piena, difficilmente si riuscirebbero ad evitare estesi allagamenti e danni alle abitazioni del quartiere".

I lavori sono iniziati partendo da valle, nelle vicinanze dell’ex Mulino anche se ancora prima era stato necessario deviare la portata proveniente da monte su altri canali e fosse, che a loro volta sono stati puliti e adeguati. Sull’alveo in asciutta è stato inoltre necessario procedere alla rimozione della fauna ittica, intervento questo eseguito da personale qualificato su richiesta del Consorzio ed in presenza della polizia provinciale.

L’intero intervento ha un costo complessivo di 900mila euro e sarà ultimato nel corso dell’inverno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento