Soldi e scuola. I consigli di Confcommercio e Adiconsum per risparmiare

In queste settimane le famiglie affrontano la spesa per il corredo scolastico. Alcuni suggerimenti su come valutare al meglio gli acquisti per l'anno scolastico in partenza

Si avvicina il primo giorno di scuola per migliaia di studenti veronesi e in queste settimane le famiglie affrontano la spesa per il corredo scolastico. Ali Confcommercio Verona e Adiconsum Verona informano i cittadini su come valutare al meglio gli acquisti dei libri di testo e di tutto quel che serve per la scuola, tramite alcuni semplici ma utili consigli.

Un esempio è quello di comprare i libri di testo quando la lista docenti, scelta e approvata dal consiglio di istituto, è confermata. Opportuno poi verificare quali siano i testi obbligatori e quelli semplicemente consigliati, ponendo attenzione alle offerte della grande distribuzione organizzata: possono essere economicamente vantaggiose ma a volte il servizio post vendita non è tempestivo come quello dei negozi specializzati che spesso garantiscono un migliore servizio e rapporto qualità prezzo.

Per chi si rivolge invece al mercato dell’usato è consigliabile verificare che l’edizione del libro sia aggiornata e che eventuali prodotti a corredo siano presenti e in buono stato. Se invece si acquista un testo nuovo occorre informarsi sui tempi di consegna: è già capitato che i libri siano arrivati a lezioni già iniziate.

Da ultimo non va dimenticato che i nuclei familiari hanno diritto ai buoni libro. Le domande per accedere ai buoni si possono già inoltrare. 

Gli altri consigli pratici per risparmiare riguardano il corredo scolastico. Meglio fare una lista di quello che può ancora essere utilizzato e di quello che effettivamente bisogna acquistare. Nel caso di più figli, valutare se c’è qualcosa che si può passare da uno all’altro. L’uso dei quaderni con gli anelli può essere fonte di risparmio: mantenendo la stessa copertina, si rimuovono i vecchi fogli con gli appunti e si inseriscono quelli nuovi. Approfittare delle offerte, soprattutto per le confezioni grandi. Infine, un capitolo a parte merita la scelta dello zaino. Lo zaino oltre a rispondere a determinate caratteristiche ergonomiche, è un acquisto che può andare al di là dell’utilizzo strettamente legato all’ambito scolastico. La sua scelta va quindi ponderata.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

Torna su
VeronaSera è in caricamento