Rissa tra tifosi prima di Hellas-Roma, condannati i 21 ultras romanisti

Sei mesi di carcere con pena sospesa per 20 supporter giallorossi, mentre per uno la condanna è di un mese più severa perché recidivo. Le accuse: rissa aggravata e detenzione di oggetti atti ad offendere

Gli oggetti usati nella rissa e sequestrati dalla polizia

Condannati per rissa aggravata e detenzione di oggetti atti ad offendere. Questa la sentenza, riportata da TgVerona, per i 21 ultras della Roma arrestati in seguito agli scontri con i tifosi dell'Hellas Verona del 4 febbraio scorso.

La condanna è arrivata ieri, 30 novembre, nel tribunale di Verona. Sei mesi di carcere con pena sospesa per 20 ultras, mentre per uno la condanna è di un mese più severa perché recidivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rissa durò pochissimo per il tempestivo intervento della polizia. Gli ultras romanisti furono subito arrestati dopo un breve inseguimento, mentre i supporter gialloblu furono identificati grazie alle immagini delle telecamere e poi denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus in Germania, la testimonianza di un veronese: «Niente quarantena e allarmismo in TV»

  • «A Verona 140 mila quintali di fragole da raccogliere: servono 3 mila lavoratori»

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento