Comune di Verona, Hellas e Chievo pensano ad un nuovo stadio Bentegodi

Una delegazione di rappresentanti dell'amministrazione e dei due club è volata a Londra per vedere il cantiere del nuovo White Hart Lane, l'impianto in costruzione del Tottenham Hotspurs

Lo stadio Bentegodi

Una terza vita per lo stadio Bentegodi di Verona. La prima, quella del "vecchio stadio", è stata vissuta dal 1910 al 1962; la seconda è quella dell'attuale impianto, nato nel 1963 e ammodernato per i Mondiali di Italia '90. La terza è quella a cui stanno pensando gli amministratori comunali e i dirigenti di Hellas e Chievo Verona, i quali vogliono valutare diverse soluzioni prima di dare il via alle procedure. Per questo una delegazione, composta dall'assessore comunale allo sport Filippo Rando e dai rappresentanti dei due club calcistici più importanti della città, è in visita a Londra per vedere il cantiere del nuovo White Hart Lane, lo stadio del Tottenham Hotspurs.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A riferirlo è Enrico Giardini su L'Arena, il quale descrive come sarà il nuovo stadio londinese, una struttura che potrà ospitare 65mila spettatori e con due campi, uno da calcio e uno per il football americano. Uno stadio privato, di proprietà del club, che dovrà poi coprire le spese attraverso l'affitto del campo, le sponsorizzazioni e anche gli abbonamenti dei tifosi. Ma probabilmente non sarà così l'ipotetico terzo Bentegodi. La capienza potrebbe essere meno della metà, circa 25mila posti, e la proprietà potrebbe restare pubblica. Insomma, uno stadio comunale, come quello attuale, con Hellas e Chievo che pagano l'affitto per utilizzarlo. Possibile anche la formula della convenzione tra pubblico e privato, con i costruttori che sarebbero proprietari della struttura per un determinato periodo, per poi cederlo al Comune. Da decidere, infine, dove costruire il nuovo Bentegodi, anche se la soluzione più vantaggiosa potrebbe essere quella di demolire l'attuale stadio e in quella stessa area edificare il nuovo impianto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento