Bloccati all'aeroporto Catullo di Verona per un guasto: l'Odissea di 60 napoletani

Una comitiva di turisti partenopei che avrebbe dovuto fare scalo a Verona e rientrare a Napoli, è invece rimasta a lungo bloccata in aeroporto: "Siamo stati oltre due ore chiusi nell'aereo sulla pista di decollo in attesa del via libera, poi ci hanno fatto scendere"

Una vera e propria Odissea quella che circa una sessantina di turisti napoletani starebbero vivendo da ormai un giorno dopo essere a lungo rimasti bloccati all'aeroporto veronese Catullo. Nella mattinata di mercoledì 16 agosto il gruppo è partito da Cefalonia per raggiungere Verona e poi fare rientro a Napoli, ma dalle 13 di ieri sarebbe rimasto fermo, a causa di un problema tecnico all'aereo, all'interno dello scalo aeroportuale per poi passare la notte in albergo.

«È vergognoso quello che sta succedendo all'aereoporto di Verona. Un gruppo di passeggeri provenienti da Cefalonia e diretti a Napoli - racconta Rocco uno dei presenti - è rimasto bloccato fino alle 20.30 di ieri in aereoporto a causa della rottura di un portellone dell'aereo.

Dopo quasi dieci ore è stato annunciato ai malcapitati viaggiatori che il volo è stato definitivamente annullato in attesa di poter ripartire domani mattina. È stato assicurato il pernottamento in albergo, ma i bagagli sono rimasti ostaggio nella stiva dell aereo rotto. Non sarebbe stato più logico, - conclude Rocco - meno dispendioso e meno stressante offrire un biglietto ferroviario su frecciarossa? E questo è uno scalo in una città famosa in tutto il mondo!».

Anche il quotidiano partenopeo Il Mattino ha raccolto telefonicamente alcune testimonianze tra i passeggeri rimasti bloccati, in particolare quella di Fabio:

«Il nostro charter della Mistral Air partito dalla Grecia, dove abbiamo trascorso le vacanze, doveva arrivare alle 15 di ieri a Capodichino, dopo un veloce scalo tecnico a Verona intorno alle 13 - racconta Fabio G., uno dei passeggeri bloccato da quasi 24 ore a Verona - Siamo stati, invece, oltre due ore chiusi nell'aereo sulla pista di decollo in attesa del via libera della torre di controllo.

Ci hanno detto che dovevano riparare un piccolo guasto tecnico, ma solo intorno alle 16.30 il comandante dell'aereo ci ha detto che il guasto non era stato ancora riparato e ci hanno fatto scendere.

Siamo entrati nella sala di attesa imbarchi dell'aeroporto e da quel momento, ogni ora, ci ripetevano che di lì a breve saremmo ripartiti con un altro charter verso Napoli. Si sono fatte le 20.30 e solo in quel momento ci hanno detto che l'aereo non c'era».

Sempre secondo la testimonianza di Fabio riportata da Il Mattino, oggi le complicazioni non si sarebbero ancora risolte. Infatti, alle ore 12 circa di questa mattina, la comitiva non risulterebbe ancora essersi imbarcata per fare ritorno e non avrebbe nememno ricevuto informazioni dettagliate su come poter effettivamente fare ritorno a casa.

«C'è chi doveva rientrare questa mattina al lavoro; - conclude Fabio - chi doveva accudire i genitori; chi doveva ricongiungersi con i parenti. Siamo stati abbandonati nell'aeroporto di Verona senza spiegazioni ufficiali».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Camion sfonda il guard rail: traffico in tilt in autostrada e tangenziale

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Rombano i motori, Rally Due Valli al via a Verona: il programma della giornata

Torna su
VeronaSera è in caricamento