Gruppo di nomadi lo prende di mira: ciclista preso a cazzotti in faccia

Un 39enne veronese in bici vicino al campo di Strada la Rizza era riuscito a schivare una cassa di birre che gli avevano lanciato contro ma non è riuscito ad evitare la furia di uno di loro

campo nomadi (Foto web)

Era riuscito ad evitare solo per un soffio una cassa di birra che un gruppo di nomadi gli avevano tirato addosso. Non è però risucito ad evitare un terribile pugno sul viso da uno dei membri della gang. Vittima delle aggressioni è stato un 39enne veronese che ha poi chiamato il 113 mentre era ancora a terra. Secondo la testimonianza fornita agli agenti, si tratterebbe dei nomadi del campo di Strada La Rizza.

Il giovane era in sella alla propria bici mentre percorreva una via limitrofa, quando si è accorto della cassa che gli aveva lanciato un membro del gruppo. Poi, fermatosi per chiedere spiegazioni sul gesto, è stato aggredito con un cazzotto in volto. Sul posto sono intervenute così le Volanti della polizia che hanno soccorso il ciclista. Il 39enne, sanguinante, è stato subito accompagnato all'ospedale di Borgo Roma da dove, poi, è stato dimesso con una prognosi di 25 giorni. Sono in corso le indagini per risalire agli autori di ambedue i gesti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

Torna su
VeronaSera è in caricamento