Piazza della Loggia. Chiesta una proroga alle indagini sulla pista veronese

Dopo la svolta della foto che testimonia la presenza del veronese Marco Toffaloni sul luogo della strage, il procuratore ha chiesto più tempo per approfondire

Una svolta, non si sa quanto decisiva, ma una svolta. La foto che ritrae il veronese Marco Toffaloni, all'epoca minorenne, in piazza della Loggia il giorno della strage, potrebbe essere decisiva per rinviare a giudizio l'uomo che oggi vive in Svizzera con un altro nome. 

È la cosiddetta pista veronese, l'inchiesta bis sull'attentato avvenuto a Brescia il 28 maggio 1974. Un'inchiesta che dovrebbe chiudersi a settembre, ma il procuratore generale Pier Luigi Maria Dell'Osso ha già chiesto una proroga, come da lui riferito al Corriere di Verona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'obiettivo rimane quello di conoscere tutta la verità sui fatti di piazza della Loggia e quanto fosse coinvolto Marco Toffaloni. Pare infatti che lo stesso indagato abbia riferito di aver avuto un ruolo importate nell'attentato a Gianpaolo Stimamiglio, il supertestimone che ha aperto il filone d'indagine che da Brescia ha portato a Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partire da Verona: le info utili per come raggiungere l'aeroporto

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • 'Ndrangheta in provincia di Verona dai primi anni '80: l'operazione scattata all'alba

  • Focolaio di Covid-19 a Verona: marito ricoverato e famiglia messa in quarantena

  • Non rispetta la quarantena a Legnago, va al mare a Rosolina e viene multata

  • Morte di Micaela Bicego, l'autopsia avvalora l'ipotesi del suicidio

Torna su
VeronaSera è in caricamento