Centri Estivi Ricreativi, al via le iscrizioni. Ass. Bertacco: "Un supporto concreto ai genitori"

"I Cer – spiega l’assessore all’Istruzione Stefano Bertacco – sono un supporto concreto ai genitori per una migliore conciliazione dei tempi dedicati al lavoro con quelli dedicati alla famiglia nonché contribuire a far vivere ai bambini e ai ragazzi esperienze piacevoli"

Aprono mercoledì 4 aprile le iscrizioni ai centri estivi ricreativi 2018, il servizio rivolto ai bambini delle scuole dell’infanzia e ai ragazzi delle primarie e secondarie di primo grado. Dalle ore 9 di mercoledì prossimo, fino al 20 aprile, i residenti nel comune di Verona potranno presentare domanda collegandosi al sito www.comune.verona.it; per i non residenti le iscrizioni saranno aperte, sempre sul sito, dal 13 aprile.

Le attività inizieranno lunedì 25 giugno con i pre-CER, per i ragazzi dai 6 ai 12 anni (14 anni se diversamente abili certificati da autorità competenti) presso le scuole Messedaglia, Farinata degli Uberti, M.Chiot, Europa Unita, D’Azeglio, Giuliari, Rodari , Forti e Don Mercante.

Lunedì 2 luglio l’attività estiva sarà avviata anche presso le scuole Pacinotti, Caperle e Vilio. Sempre lunedì 2 luglio inizieranno i CER per i bambini dai 3 ai 6 anni nelle scuole dell’Infanzia Bentegodi, Carso, Di Cambio, Croce Bianca, Rodari, Piccono della Valle, Primo Maggio, Badile, Villa Cozza e Monte Tesoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le attività ricreative per la prossima estate sono organizzate dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Verona. «I Cer – spiega l’assessore all’Istruzione Stefano Bertacco – sono un supporto concreto ai genitori per una migliore conciliazione dei tempi dedicati al lavoro con quelli dedicati alla famiglia nonché contribuire a far vivere ai bambini e ai ragazzi esperienze piacevoli, socialmente formative ed educative. Al servizio è riservata una grande attenzione sia nell’ambito della progettazione che dell’ organizzazione delle attività, al fine di trasmettere ai bambini saperi, conoscenze e un modo di vivere relazioni significative grazie a proposte ricreative che coniugano il divertimento alla formazione. Inoltre una particolare cura è rivolta ai piccoli che hanno delle necessità personali e richiedono l’intervento di personale specializzato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Quante persone posso invitare a pranzo o cena in casa mia secondo le norme in Veneto?

Torna su
VeronaSera è in caricamento