Infiltrazioni da una fognatura in Veronetta: «Percorsi alternativi almeno fino a lunedì»

«Ci scusiamo con i cittadini per i disagi che ci saranno nei prossimi giorni - spiega Mantovanelli - e ci dispiace che questo inconveniente causi ritardi ad uno dei cantieri che interessano l’ampio progetto di messa in sicurezza idraulica di Veronetta»

Lavori Acque Veronesi fognatura all’incrocio di via Ponte Pignolo

A causa di infiltrazioni di reflui dal collettore fognario, si interrompe per alcuni giorni l’attraversamento di Interrato dell’acqua morta con la tecnologia no dig. Per verificare le esatte cause del problema, spiega Acque Veronesi, sarà infatti necessario aprire uno scavo a cielo aperto con conseguente interruzione del traffico veicolare.  

«Il problema si è verificato durante l’attraversamento sotterraneo dell’incrocio tra via Ponte Pignolo e Interrato dell’Acqua Morta in prossimità di un pozzetto di ispezione fognario», ha spiegato il presidente Roberto Mantovanelli, sul posto stamane insieme al vicepresidente Mirko Corrà, al direttore generale Silvio Peroni, al direttore tecnico operativo Umberto Anti e ad altri tecnici di Acque Veronesi. «L’infiltrazione interessa un collettore fognario di dimensioni importanti, uno dei tre principali che portano le acque nere al depuratore cittadino, condotta posizionata ad un’altezza superiore di circa tre metri rispetto al cantiere dove stiamo operando col no dig. Questo ha provocato l’allagamento del microtunnel e del pozzo di spinta con il  conseguente stop momentaneo del cantiere».

«L’unico modo per capire cosa sia successo è aprire la strada. - prosegue Mantovanelli - I nostri tecnici e l’impresa sono al lavoro già da questa mattina. Sapevamo che questa era la parte più delicata dell’intervento, proprio per questo avevamo predisposto l’utilizzo della tecnologia no dig per non interrompere il traffico. Purtroppo abbiamo riscontrato questo inconveniente e ora gioco forza siamo costretti a intervenire con uno scavo a cielo aperto. Ci scusiamo con i cittadini per i disagi che ci saranno nei prossimi giorni - conclude Mantovanelli - e ci dispiace che questo inconveniente causi ritardi ad uno dei cantieri che interessano l’ampio progetto di messa in sicurezza idraulica di Veronetta».   

Al sopralluogo di ieri mattina hanno preso parte anche l’assessore alle strade del comune di Verona Marco Padovani e il comandante della polizia municipale Luigi Altamura. Una volta risolta l’emergenza, sarà possibile riprogrammare il piano degli interventi su Veronetta che per il momento vede il rinvio della partenza dei lavori su via Santa Chiara inizialmente previsti per lunedì prossimo.

Viabilità e deviazioni

Da ieri mattina la polizia municipale ha interrotto il traffico veicolare in piazza Isolo lungo tutto Interrato dell’Acqua Morta, dal Teatro Romano al semaforo di via Carducci. Deviazioni su Rigaste Redentore e Lungadige Re Teodorico per chi arriva da Ponte Pietra e su via Santa Chiara per chi transita, invece, in direzione opposta. La polizia locale invita inoltre a trovare percorsi alternativi almeno fino a lunedì, quando sarà nota l’entità dei lavori e verranno valutati eventuali altri provvedimenti viabilistici.   

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento