Istigazione alla discriminazione razziale, sul caso Balotelli indaga la Procura

Gli episodi sarebbero due: i cori razzisti durante la partita Hellas Verona-Brescia e partiti dal settore Poltrone Est del Bentegodi e le dichiarazioni rilasciate a Radio Cafè da Luca Castellini

Mario Balotelli (Foto di repertorio)

L'ipotesi di reato è violazione della legge Mancino per aver istigato alla discriminazione razziale. E gli episodi sarebbero due: i cori razzisti rivolti a Mario Balotelli durante la partita Hellas Verona-Brescia e partiti dal settore Poltrone Est del Bentegodi e le dichiarazioni rilasciate a Radio Cafè da Luca Castellini, ultras gialloblu e dirigente di Forza Nuova. Due episodi già in parte sanzionati perché il giudice sportivo ha voluto chiudere il settore incriminato dello stadio per un turno di campionato e Castellini è stato bandito dal Bentegodi fino al 2030. Ma su questi casi sta indagando anche la Procura di Verona, la quale avrebbe aperto due fascicoli, come riportato da Ansa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curva non scende, aumentano i malati di coronavirus a Verona

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento