Trovato dai carabinieri con hashish, cocaina e contanti: patteggia oltre due anni di carcere

I carabinieri hanno sequestrato mille euro, 50 grammi di cocaina e 39 grammi di hashish

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 10 gennaio, i carabinieri della stazione di Soave riferiscono di aver arrestato un cittadino marocchino classe ’89, pregiudicato per reati di varia natura, tra i quali spaccio di sostanze stupefacenti e falsa attestazione sull’identità personale, nonché irregolare sul territorio italiano.

In quest'ultimo caso, i militari spiegano di aver notato degli strani movimenti nei pressi di un’abitazione di San Vittore, frazione al confine con il territorio di Soave. Da qui, dopo una serie di servizi di controllo durante i normali pattugliamenti, sarebbe dunque scattato il blitz degli uomini in divisa che avrebbero così fatto irruzione nel casolare dove si sarebbe trovato ospite il giovane marocchino.

In suo possesso i carabinieri spiegano di aver trovati 50 grammi di cocaina e 39 grammi di hashish, già suddivisi in dosi, oltre a vario materiale per il confezionamento e mille euro in banconote di vario taglio. Somma quest'ultima ritenuta dai militari provento dell'attività di spaccio. Il giovane nordafricano è stato quindi arrestato per il reato di "detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio" e trattenuto nelle camere di sicurezza della compagnia carabinieri di San Bonifacio.

Questa mattina il 31enne, secondo quanto riferito dai militari, sarebbe stato accompagnato dinanzi al giudice del Tribunale di Verona che, dopo aver convalidato l’operato dei carabinieri, lo avrebbe condannato, a seguito di patteggiamento, alla pena di 2 anni, 8 mesi e 20 giorni di reclusione. Per lui sarebbe stata inoltre prevista la multa di 12.200 euro e il pagamento delle spese per la sua custodia in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento