Si rifiutano di mostrare il biglietto al capotreno e picchiano un uomo: denunciati

È quanto avvenuto sul convoglio che copre la tratta Mantova-Verona. I due sono scesi alla stazione di Villafranca e sono scappati, ma i carabinieri sono riusciti a rintracciarli poco dopo e ad identificarli

I carabinieri alla stazione di Villafranca

Avrebbero aggredito verbalmente il capotreno e colpito al volto un altro passeggero, per poi scappare senza presentare il biglietto, ma alla fine sono stati rintracciati dai carabinieri dell'Aliquota radiomobile di Villafranca, che li hanno denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni in concorso. 

Nella serata di mercoledì, i militari sono intervenuti presso lo scalo ferroviario villafranchese in aiuto del capotreno di un convoglio passeggeri che stava transitando nella tratta Mantova-Verona. Due giovani infatti l'avrebbero aggredita verbalmente, rifiutando di fornire il biglietto, ed avrebbero colpito al volto un cittadino residente nel mantovano che era intervenuto in suo soccorso
Arrivati alla stazione, i due sarebbero quindi fuggiti, ma grazie all'accurata descrizione fornita dal capotreno, gli uomini dell'Arma sono riusciti a trovarli e ad identificarli: si trattava di due uomini d'origine nigeriana, che sono stati denunciati a piede libero, una volta informata l'autorità giudiziaria.
Il passeggero intervenuto, è stato curato presso l'ospedale di Mantova dove ha ricevuto una prognosi di 30 giorni per le lesioni subìte al volto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento