Caldo record, anche oggi si toccano i 40 gradi

Anziani e bambini i pi a rischio. I consigli della Protezione Civile per difendersi dall'afa

Caldo record, anche oggi si toccano i 40 gradi
Non accenna ad allentarsi la morsa dell’afa su Verona. Temperature record in tutta la provincia, con il termometro che ha fatto segnare una temperatura percepita di quasi 40 gradi. A monitorare la situazione ci sta pensando la Protezione Civile, la quale ha inserito Verona tra le città con rischio al “livello 2”. Peggio della nostra città, al “livello 3” di rischio, solo Bolzano, Brescia, Milano, Perugia, Roma, Torino, Trieste e Venezia. Questa ondata di afa africana ha portato non pochi disagi tra la popolazione, soprattutto tra gli anziani ed i bambini.

Le chiamate al Pronto intervento so sono susseguite per tutte le giornate di sabato e, soprattutto, di ieri. Malori, svenimenti e richieste di soccorso hanno mobilitato tutti gli operatori sanitari in servizio e le forze dell’ordine, chiamate anch’esse ad intervenire. Le temperature dovrebbero rimanere nettamente al di sopra della madia anche oggi, fino a tutta la giornata di martedì 6. Da mercoledì dovrebbe esserci un progressivo raffrescamento del clima.

La Protezione Civile ha dato i consigli per difendersi dal caldo. Durante i giorni in cui è previsto un rischio elevato, e per le successive 24 o 36 ore, si consiglia di non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto ad anziani, bambini molto piccoli, persone non autosufficienti o convalescenti. Per proteggersi dal calore del sole utilizzare tende o persiane e mantenere il climatizzatore a 25-27 gradi. Se si usa un ventilatore non indirizzarlo direttamente sul proprio corpo.

È importante bere e mangiare molta frutta ed evitare bevande alcoliche e caffeina. Si raccomanda di consumare pasti leggeri. Infine, si consiglia di indossare abiti e cappelli leggeri e di colore chiaro all’aperto evitando le fibre sintetiche. Se si ha una persona in casa malata fare attenzione che non sia troppo coperta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento