Chiesa gremita. Il cordoglio di un intero paese per l'ultimo saluto alla giovane Lia

Grande commozione nella chiesa di San Giuseppe a Bovolone per i funerali della giovane che il 19 marzo scorso ha perso la vita in un incidente stradale in Cina. Don Tiziano, zio del padre: "Non si trovano parole"

A distanza di un mese dal tragico incidente in cui ha perso la vita, Lia De Guidi è tornata a casa. La salma era arrivata mercoledì da Shangai e sabato si sono tenuti i funerali della 25enne bovolonese. In occasione della esequie un intero paese si è raccolto in preghiera attorno alla giovane cafoscarina, neolaureata in lingue al prestigioso ateneo veneziano e alla prima esperienza di lavoro come interprete in Estremo Oriente. Tra le duemila persone che hanno affollato la chiesa di San Giuseppe, era presente anche una delegazione dell’amministrazione comunale, fra cui il sindaco Emilietto Mirandola. 

Lia era la secondogenita dei quattro figli di Paolo e Cecilia De Guidi, Maria, Francesco e Luca, presenti il giorno del funerale e sostenuti da amici e parenti. La cerimonia in onore della 25enne è stata officiata da don Tiziano, zio di suo padre, che nell’omelia ha voluto condividere con i presenti il ricordo della giovane nipote che più porta nel cuore: "Quando era piccola e vedeva qualcuno isolato e chiuso nel suo silenzio si avvicinava per condividere alcuni momenti", ha aggiunto don Tiziano, come riportato dal quotidiano L’Arena, "era consapevole che vivere da soli era la cosa peggiore, il suo messaggio era non sei mai solo"

Alle parole del sacerdote hanno fatto eco quelle della sorella maggiore di Lia, Maria che ha voluto esprimere parole di ringraziamento per la vicinanza dimostrata alla sua famiglia dall’intera comunità. Quindi, ha citato un passaggio della prima lettera di San Paolo, l'Inno alla carità, sottolineando tre parole da tenere bene a mente in ricordo di questo giorno: fede, speranza e amore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la benedizione della salma, al termine della cerimonia, un applauso spontaneo si è levato dalla folla, l’ultimo commovente saluto di un intero paese prima della sepoltura nel cimitero comunale di viale del Silenzio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento