Un arsenale di bombole spray nell'auto: due giovani deferiti dai carabinieri

I due ventenni sono entrambi residenti a Trento e sono stati sorpresi dai militari dell'Arma proprio mentre erano intenti a "decorare" la serranda di una Pescheria in città a Verona

Probabilmente avevano intenzione di imbrattare tre quarti di città, i due giovani sorpresi nella notte scorsa dai militari del nucleo operativo e radiomobile di Verona, a scrivere con bombolette spray su una serranda di una pescheria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno infatti bloccato i due ventenni, residenti a Trento, incensurati, con le mani nel sacco, anzi per meglio dire, nella vernice: accanto a loro, una macchina parcheggiata aveva sin da subito destato la curiosità dei militari che, affacciatisi nel portabagagli del veicolo, hanno poi trovato ben cinquanta bombolette pronte per essere utilizzate, forse su altri muri o serrande in giro. Entrambi i giovani sono stati quindi deferiti in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: il Veneto registra sette nuovi casi positivi in 24 ore, due sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento