Bombaday, l'ordine dei farmacisti conferma: non ci saranno disservizi per i cittadini

In occasione del Bombaday in zona Ex Arsenale del 14 giugno, il presidente dell'Ordine dei farmacisti di Verona assicura che le farmacie di turno non sono nella zona rossa

Il presidente Martari: "Le farmacie di turno per domenica 14 giugno sono tutte al di fuori della zona rossa". In occasione del disinnesco della bomba della seconda guerra mondiale, rinvenuta nel cantiere di via Cappellini, all'ex Arsenale, previsto per domenica 14 giugno, l'Ordine dei Farmacisti di Verona ha verificato che non si vengano a creare disservizi per i cittadini.

"Appena abbiamo appreso che nel raggio di 700 metri dall'ordigno sarebbe stata istituita una zona rossa da evacuare", spiega il presidente dell'Ordine scaligero, Massimo Martari, "ci siamo assicurati che ciò non creasse problemi agli utenti. Possiamo quindi rassicurare i cittadini, perché le farmacie di turno aperte il 14 giugno sono tutte al di fuori della zona rossa, quindi chi avesse bisogno dei nostri servizi, potrà usufruirne tranquillamente".

Dalle 9 del 14 alle 9 di martedì 16 saranno aperte le farmacie di via San Nazaro, 71 (Veronetta), via Mameli, 39 (Borgo Trento) e via Mantovana, 62/a (Santa Lucia).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento