Verona. Bomba trovata in Arsenale: mercoledì si decide. Centro città a rischio sgombero

Il futuro dell'ordigno risalente alla Seconda Guerra Mondiale trovato alla fine di aprile, verrà deciso nel maxi vertice presiduto dal prefetto reggente Iginio Olita, dopo aver sentito il parere degli artificieri dell'Esercito e delle forze dell'ordine

Mercoledì si saprà l'ora e il luogo in cui verrà disinnescata la bomba trovata all'ex Arsenale il 29 aprile aprile e quindi anche l'area interessata dall'evacuazione. Per le 9.30 del 20 maggio infatti è stato fissato il vertice presieduto dal prefetto reggente Iginio Olita, a cui spetterà la parola finale sull'ordigno. 
Il compito di indicare il raggio di evacuazione è affidato agli artificieri dell'Esercito e la decisione verrà presa anche ascoltando le forze dell'ordine. Sull'area interessata dall'operazione, che dovrebbe comprendere un raggio fra i 500 e i 1.000 metri da via Cappellini (il luogo del ritrovamento), ci sono ancora varie ipotesi. Nella migliore di queste, oltre alla zona dell'Arsenale e di via IV Novembre, rientrerebbero nella zona rossa anche piazza Brà, Castelvecchio, via Roma, Porta Borsari, fino a Piazza Erbe, stando a quanto sostiene il quotidiano L'Arena. Ma se gli artificieri dovessero affermare che il raggio ipotizzato non sia sufficiente, dovrebbero essere essere evacuati l'intero centro storico e buona parte del quartiere di Borgo Trento, comprendendo quindi il Duomo, San Zeno, piazza Vittorio Veneto, piazza Pradaval e piazza Viviani, mentre il Polo Confortini verrebbe risparmiato per qualche centinaia di metri. 
Un'operazione quindi non semplice, che quasi certamente creerà disagi a turisti, albergatori e commercianti.
Sulla data poi c'è ancora qualche dubbio. Scartate tutte le domeniche di maggio, dove già diversi eventi erano e sono in programma, le due date candidate per disinnescare l'ordigno sembrano essere il 7 o il 14 giugno. 

Già, l'ordigno. Nonostante la sua veneranda età (si pensa che risalga ai bombardamenti che colpirono la città nel 1944), è ancora in grado di far paura e di bloccare praticamente un'intera città. Si tratta infatti di una bomba dal peso di circa 230 chilogrammi (500 libbre), che vanta un metro e 35 di lunghezza e 35 centimeri di larghezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

Torna su
VeronaSera è in caricamento