Veronetta, 19 negozi controllati: multe elevate per un totale di 16mila euro

Sono stati illustrati i risultati del maxi blitz di polizia municipale e carabinieri operato venerdì pomeriggio. Per una rosticceria di via Cantarane è scattata la chiusura temporanea

Veronetta non è abbandonata.

Lo ha ribadito anche questa mattina, 26 maggio, il comandate della polizia municipale di Verona Luigi Altamura nel corso della conferenza stampa congiunta con i carabinieri in cui sono stati forniti i dettagli della maxi operazione operata ieri proprio a Veronetta. Insieme ad Altamura, ad illustrare i risultati del massiccio controllo negli esercizi commerciali e non solo del quartiere, anche il maggiore dei carabinieri Antonio Mancini. Entrambi hanno ribadito più volte che non si è trattato di un'operazione "spot". Non sono stati controlli casuali, ma mirati a colpire determinate situazioni già verificate in passato e su cui si erano concentrate anche le segnalazioni dei residenti. È stata un'azione ben visibile, frutto di un lavoro quotidiano portato avanti in sinergia tra carabinieri e vigili e che non si fermerà. Ed è stato anche un segnale, lanciato magari a chi pensa che Veronetta sia un quartiere trascurato dalle forze dell'ordine e quindi territorio favorevole per la micro criminalità.

Gli uomini in divisa coinvolti sono stati 50, divisi in 12 squadre che hanno agito in contemporanea per colpire in particolar modo in 12 esercizi commerciali sospetti. In realtà, alla fine dell'operazione gli esercizi controllati sono stati 19, le sanzioni amministrative elevate sono state 16, per un totale di 16mila euro complessivi di multe da pagare. Oltre agli esercizi sono stati controllati anche gli avventori e le auto circolanti o parcheggiate nelle vicinanze. Sono state identificate 148 persone, e circa il 30% erano soggetti già noti alle forze dell'ordine. Una concentrazione particolarmente elevata.

IL VIDEO DELLA MAXI OPERAZIONE

Tutti gli esercizi commerciali controllati erano gestiti da stranieri e solo in un caso si è proceduto alla chiusura temporanea dell'attività. "Non per fini sanzionatori, ma per permettere al gestore di mettersi in regola, viste le tante violazioni riscontrate", ha spiegato il maggiore Mancini. Il negozio in questione è una rosticceria di via Cantarane gestita da un cittadino dello Sri Lanka. Nella rosticceria sono state riscontrate delle carenze igieniche diffuse, una cattiva conservazione dei cibi, puzza e unto un po' ovunque. I cibi non avevano etichette, quindi erano ignote sia la provenienza che la scadenza. Due i dettagli che sono rimasti più impressi: una serie di confezioni di pollo decongelato abbandonate per terra e un contenitore di riso cotto, pronto per essere utilizzato per fare gli arancini, appoggiato a pochi centimetri da una pattumiera piena di mosche e formiche. Il gestore ha deciso di disfarsi di tutto il cibo consumabile e lo ha buttato nella spazzatura, alla presenza dei militari e degli agenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il controllo da parte degli agenti è stato minuzioso. "Abbiamo controllato tutto a 360 gradi - ha detto Altamura - Ad esempio abbiamo accertato che in 6 strutture i proprietari non avevano mai pagato la Tari. Oppure, controllando le auto, abbiamo scoperto cinque conducenti con una serie di multe ancora non pagate. Ci siamo concentrati anche sui dettagli minimi perché degrado chiama degrado e noi vogliamo abbattere la percezione di insicurezza che alcuni cittadini di Veronetta ci hanno manifestato". Sempre Altamura ha poi riferito che per 15 esercizi commerciali di Veronetta è stata raccolta una documentazione che verrà poi sottoposta al Questore, il quale potrà decidere se procedere con la chiusura temporanea degli esercizi, in questo caso a scopo sanzionatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento