Bilancio di previsione 2016-2018 approvato in Consiglio comunale

È stato approvato dal Consiglio comunale di Verona con 20 voti a favore, 1 astenuto e 9 contrari, il bilancio di previsione 2016-2018. Sono stati accolti 160 emendamenti dei 754 presentati

Il Consiglio comunale ha approvato, con 20 voti a favore, 1 astenuto e 9 contrari, il bilancio di previsione 2016-2018. Accolti 160 emendamenti su 754 presentati all’esame del Consiglio. Ritirati complessivamente dai consiglieri 543 emendamenti. Trasformati in Ordine del Giorno 6 emendamenti: 2 presentati da Lega Nord e 4 del Pd.

Fra gli emendamenti accolti, si rilevano: i documenti a firma del consigliere Civica per Verona Antonia Pavesi che prevedono di destinare la maggior entrata derivante da maggiori dividendi deliberati dalla Società Autostrade Brescia Verona Vicenza Padova sps a favore dell’Estate Teatrale Veronese per 228 mila euro; accolto anche l’emendamento che prevede di incrementare di altri 29.400 euro il contributo all’edizione 2016 dell’Estate Teatrale Veronese e di 412 mila euro l’annualità 2016 delle risorse destinate all’accoglienza di minori stranieri non accompagnati e i gettoni di presenza di dipendenti comunali in Commissione Rifugiati.

Accolti anche gli emendamenti: del consigliere FI Daniele Polato, che prevede di destinare 5 mila euro all’associazione ‘Amici di Paolo Favale’ per i bisognosi e senza tetto; del consigliere Civica per Verona Vittorio Di Dio che prevedono di erogare un contributo di 25 mila euro per l’acquisto di un veicolo adeguato per il trasporto disabili per la baita degli alpini di Poiano, di destinare 15 mila euro per realizzare un’area cani in via Oriani, su una parte del terreno dell’ex zoo, e di destinare 30 mila euro all’installazione di telecamere di videosorveglianza in piazze e vie comunali.

Accolti del gruppo Lega Nord gli emendamenti a firma del consigliere Cristiano Maccagnani, che destina 30 mila euro alla sostituzione di giochi nel parco giochi di Quinto di Valpantena, del consigliere Barbara Tosi che destina 190 mila euro alle scuole d’infanzia e nidi integrati paritari e del consigliere Rosario Russo per la destinazione di ulteriori 100 mila euro al fondo relativo al patrocinio legale dei dipendenti. Accolti gli emendamenti di Civica per Verona del consigliere Marco Saccardi, per l’aumento a 250 mila euro dello stanziamento per interventi urgenti negli edifici comunali; del consigliere Ansel Davoli per una maggiore spesa di 100 mila euro finanziata con un contributo regionale per il progetto ‘Pista ciclabile Rurbance’; del consigliere Massimo Piubello per l’inserimento al 2016 del finanziamento di 300 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria Palazzetto dello Sport; l’inserimento al 2016/2017 del finanziamento di 395 mila per il rifacimento della pavimentazione e riqualificazione del Palasport; inserimento del contributo della Regione Veneto pari a 100 mila euro a sostegno dell’intervento di illuminazione interna ed esterna e sicurezza dell’Arena.

Accolto l’emendamento presentato dai consiglieri Movimento 5 Stelle che destina 70 mila euro al progetto ‘Nuove povertà’. Accolto l’emendamento dei consiglieri Civica per Verona Francesco Spangaro e del Pd Fabio Segattini, che destina 250 mila euro per la realizzazione di una rotonda in località Madonna di Dossobuono. Accolti emendamenti del gruppo consigliare Pd: del consigliere Fabio Segattini per la destinazione di 20 mila euro per contributo a favore di Amia per a gestione del verde e delle associazioni e cooperative sociali che svolgono pulizia e custodia delle aree verdi; del consigliere Luigi Ugoli che propone di sostenere con la Regione Veneto la priorità della variante alla Statale 12 e favorire in ogni modo l’iter per la realizzazione della stessa; del consigliere Stefano Vallani per la destinazione di 25 mila euro alla realizzazione di servizi igienici al parco di Bosco Buri.

Accolti anche gli emendamenti a firma del consigliere Pd Michele Bertucco che in merito al documento unico di programmazione 2016-2018: promuove iniziative a sostegno della riqualificazione e della stabilità occupazionale; punta a valorizzare la città attraverso la promozione dell’arte di strada, consentendo che tutto lo spazio pubblico della città possa essere vissuto, a seguito dell’approvazione del regolamento sull’arte di strada; sostiene lo sviluppo delle piste ciclabili e la trasformazione di Verona in città bike friendly; promuove iniziative per potenziare le raccolte differenziate negli uffici; promuove l’introduzione sul territorio comunale delle ‘Case dell’Acqua”, impianti per l’erogazione automatica di acqua naturale e gassata prelevata dalla rete dell’acquedotto; sostiene il potenziamento attraverso la realizzazione di azioni volte a garantire la regolarità e la frequenza dei servizi, la modernità ed il comfort dei mezzi, la circolazione in sedi protette e il perfezionamento semaforico del trasporto pubblico; aggiunge l’obbiettivo volto a redigere ed approvare il Piano Ambientale e di gestione del parco dell’Adige Nord e Sud; sostiene la realizzazione del Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche per rendere accessibili i luoghi della città alle persone a ridotta capacità motoria; favorisce la creazione di spazi destinati ad incubazione, co-working e accelerazione di impresa; sostiene la predisposizione di un Piano della Cultura, per aumentare l’offerta culturale e museale volta a sviluppare le iniziative di promozione turistica.

Fra gli emendamenti accolti del consigliere Bertucco, che apportano modifiche al Bilancio, la destinazione: di 20 mila euro per aumentare gli stanziamenti previsti per le persone anziane; di 15 mila euro per aumentare i fondi a disposizione del controllo della qualità dell’aria; di 30 mila euro per implementare gli stanziamenti per la valorizzazione dei beni e delle attività culturali nell’ambito del Parco delle Mura e dei Forti; di 30 mila euro per il sostegno all’affitto per le famiglie in stato di crisi economica. In merito al Documento Unico di Programmazione - DUP, del consigliere Pd Bertucco è stato accolto l’emendamento che chiede la verifica della partenza entro il corrente anno dei cantieri per la realizzazione del filobus e di monitorare la realizzazione del nuovo sistema filoviario da parte del soggetto attrattore Amt.

Del consigliere Movimento 5 Stelle Gianni Benciolini è stato accolto l’emendamento che prevede l’aggiunta dell’obbiettivo relativo al completamento dei percorsi ciclabili che collegano i diversi quartieri al centro città e sistemi di messa in sicurezza delle vie urbane a traffico misto, per ridurre l’inquinamento e promuovere l’uso della bicicletta. In merito al programma triennale delle opere pubbliche 2016/2018, accolto dall’assessore al Bilancio Luigi Paloschi l’emendamento del consigliere Pd Damiano Fermo che, i relazione ai lavori di rifacimento della biblioteca Mondadori effettuati nell’anno in corso, sostiene la realizzazione di uno spazio sempre all’interno della Circoscrizione, in cui gli utenti possano continuare ad usufruire dei servizi sul territorio. Del consigliere Pd Elisa La Paglia accolto l’emendamento che chiede l’inserimento del ‘Progetto Benessere’, che consiste nella formazione di uno sportello all’interno delle scuole dell’obbligo, tra gli obbiettivi delle politiche sociali e della famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento