La festa della bici di notte: con Bike Night 300 ciclisti a veder le stelle

Tutto è iniziato al pomeriggio di sabato 24 settembre, con l'apertura del villaggio Partenza alle 18 in piazza San Zeno, che ha accolto una 'comunità' di ciclisti che contava per l'occasione 330 iscritti

Piazza San Zeno piena di ciclisti a mezzanotte, la val d’Adige percorsa da centinaia di luci colorate nel cuore della notte, l’alba sul Lago di Garda dopo 100km di stupore, fatica ed entusiasmo: ancora una volta Bike Night ha regalato una notte memorabile agli amanti della bici, questa volta con la la prima edizione della Bike Night Verona-Lago, per la quarta tappa del tour 2016 che città dopo città sta accendendo sempre di più la voglia di usare la bici in un modo nuovo, coinvolgente e autentico.

Tutto è iniziato al pomeriggio di sabato 24 settembre, con l’apertura del villaggio Partenza alle 18 in piazza San Zeno, che ha accolto una ‘comunità’ di ciclisti così variegata, in larga parte di Verona e friulana, ma con presenze anche dal resto d’Italia, fino ad arrivare a 330 iscritti, di cui il 30% circa donne e addirittura due turisti australiani venuti apposta a Verona per l’occasione. Il tour delle Bike Night, pedalate notturna di 100km sulle migliore ciclabili d’Italia, arrivava a Verona per la quarta tappa, dopo il successo di Ferrara (1450 iscritti a giugno), la magia delle Alpi di notte a Bolzano (168 iscritti) e la carica di un’intera regione (202 presenze) per la Udine-Alpe Adria. L’esordio di Verona ha intercettato la voglia di eventi dedicati alla bici e la possibilità di scoprire percorsi cicloturistici sotto una luce completamente diversa.

bikenight-verona-andreabighi3-2

Da questo anno, e dunque da questa edizione 2016, il progetto Bike Night, ideato e curato da Simone Dovigo, con il suo marchio Witoor, è co-organizzato e prodotto dalla cooperativa culturale ferrarese Città della Cultura / Cultura della Città  (CC/CC). Grazie all’ingresso di Simone Dovigo come socio all'interno di CC/CC, è stato possibile mettere a sistema una serie di esperienze progettuali in ambito culturale, tecnico e logistico, che hanno implementato il progetto Bike Night. In questo senso, l'edizione 2016 della Bike Night ha sviluppato un vero e proprio "Villaggio Partenza" pensato come una area ricreativa accogliente e sicura sia per le migliaia di iscritti in arrivo sia per le loro biciclette. Inoltre, questo anno, l'apporto di CC/CC, ha reso possibile anche lo sviluppo del progetto su altre quattro date in territorio nazionale da Milano a Bolzano, da Udine a Verona.

Piazza San Zeno ha ospitato l’info point di Witoor per le nuove iscrizioni e la consegna dei pacchi iscrizione, un’area dove depositare i bagagli, un’area tecnica con un meccanico per eventuali messe a punto dell’ultimo minuto alla propria bici, lo spazio dove ritirare la bici o il casco a noleggio per coloro che hanno prenotato il servizio, messo a disposizione da Presto Bike, lo shop di Witoor con i prodotti ufficiali della Bike Night (maglia, calza tecnica di Oxeego). Dalle 18 è iniziata l’attesa fino alla partenza a mezzanotte, con i ciclisti che si radunavano vicino all’arco della partenza: una partecipazione eterogenea, con iscritti di tutte le età, in gruppo o solitari, neofiti o reducit da altre Bike Night, a scambiarsi impressioni tra di loro, a dimostrare che la bici è davvero trasversale. Il villaggio partenza ha offerto anche la presenza di stand espositivi con alcuni dei nostri partner locali: Focus Bikes, Hotel Spiagga Romea (Lido delle Nazioni), Miss Grape, Cicli Pigozzi, WOWOW (abbigliamento riflettente per ciclisti).

Un crescendo che alle 23.30, quando è iniziato l’allineamento in piazza San Zeno, è diventata palpitante attesa. A mezzanotte il via ufficiale alla pedalata. Il gruppo si è diretto verso la ciclabile che costeggia il Canale Biffis, passando per Chievo e poi uscendo da Verona in direzione Bussolengo. Da lì il filo luminoso si è dipanato fino a Rivoli Veronese, con il primo ristoro ufficiale nella struttura Il Bosco degli Elfi. Il percorso, sempre su pista ciclabile, è proseguito poi in Trentino, seguendo la ciclovia dell’Adige con la seconda sosta ad Avio, al Bicigrill Ruota Libera, a metà tracciato e via fino a Rovereto con l’ultimo ristoro, allestito  presso il ristorante caffetteria Moja.

bikenight-verona-andreabighi2-2

Infine, Mori e gli ultimi km verso Nago, con la picchiata nel centro storico di Torbole e la vista mozzafiato sul Lago di Garda a regalare morale e le ultime energie necessarie per affrontare gli ultimi km fino all’arrivo a Riva del Garda: colazione, docce e riposo al sole meritato nella struttura rinnovata di Spiaggia degli Olivi. Per coloro che avevano prenotato il transfer di rientro a Verona, doppio turno di partenze (ore 8 e ore 12) del pullman, un viaggio di ritorno per scambiarsi le impressioni di un modo unico di pedalare: stimolante, con il buio della notte, la fatica dei 100km, la possibilità di viaggiare come si vuole e quando si vuole, vivendo un territorio in modo ancora più autentico, con tutti gli altri sensi acuiti, in mancanza della luce.

Bike Night è un’esperienza in bici che unisce la notte, la passione e le persone. Si parte a mezzanotte, dal centro di una città, per raggiungere dopo 100km (circa) la natura, pedalando su piste ciclabili: che si tratti del mare, del lago o della montagna, comunque luoghi distanti dal centro urbano da dove si è partiti. Perché Bike Night vuole dimostrare che in bici è possibile raggiungere posti cui di solito non crediamo, vogliamo o ci immaginiamo in grado di arrivare. A qualsiasi ora del giorno o della notte. Prossima tappa, quinto e ultimo appuntamento, a Milano.

I numeri dell’edizione 2016 della Bike Night Verona-Lago

  • 330 iscritti
  • 1% minorenni
  • 30% donne
  • 100km totali
  • 900m dislivello

Organizzazione, sponsor e partner del progetto

La Bike Night è organizzata da Witoor e Città della Cultura/Cultura della Città.

Il progetto Bike Night 2016 con cinque tappe in Italia è reso possibile dal prezioso contributo di Sportler, dai partner Tecnici Oxeego, Miss Grape, Sebach, WOWOW, WD40 Bike, Ediciclo Editore e dal Charity Partner Rete del Dono.

Bike Night Verona-Lago è realizzata in collaborazione con Spiaggia degli Olivi (Riva del Garda) e Presto Bike (Verona) e Focus Bikes (Verona). Ha il patrocinio del Comune di Verona, Bussolengo e Riva del Garda.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Donna aggredita in giardino da 2 ladri: le svaligiano la casa e scappano

  • Incidenti stradali

    Due auto entrano in collisione, una si ribalta: feriti portati a borgo Trento

  • Attualità

    Turisti "mordi e fuggi" in città: stangata del Comune ai bus di comitive

  • Cronaca

    Lutto nel paracadutismo per l'istruttore morto tragicamente a Boscomantico

I più letti della settimana

  • West Nile. Segnalati altri casi di infezione nella provincia di Verona

  • Verona, tragica caduta a Boscomantico. Morto un paracadutista

  • West Nile, nuovi casi a San Giovanni Lupatoto e Vigasio: scattano i provvedimenti

  • Maltempo in città, interventi dei pompieri e la Regione lancia l'allerta

  • San Pietro in Cariano, incidente a Cengia. Motociclista in codice rosso

  • Marano di Valpolicella, incidente agricolo mortale sul trattore a Nosoni

Torna su
VeronaSera è in caricamento