Ha abusato delle due figlie dei vicini di casa. Pedofilo rinchiuso a Montorio

All'epoca dei fatti le piccole avevano 7 e 9 anni. L'uomo di 63 anni si era comportato come un nonno, ma quando era solo con le bambine le sue attenzione diventavano morbose

Giovedì scorso, 20 aprile, un pensionato di 63 anni, incensurato, è stato arrestato dai carabinieri in un piccolo comune della Bassa Veronese. Il sabato successivo, 22 aprile, si è tenuto l'interrogatorio di garanzia in cui è stata decisa per l'uomo la detenzione nel carcere di Montorio. L'accusa a suo carico è pedofilia e l'intera vicenda che lo vede protagonista è stata raccontata su L'Arena da Stefano Nicoli.

La storia comincia tre anni fa. Una coppia di stranieri con due figlie di 9 e 7 anni riesce ad ottenere un alloggio popolare. Papà e mamma non parlano benissimo l'italiano, ma lavorano. A pochi metri di distanza da questa casa popolare vive una coppia di anziani (di cui fa parte il 63enne arrestato) che accoglie subito molto bene questa nuova famiglia e ne conquista la fiducia. Così quando i giovani genitori sono al lavoro, affidano spesso ai due vicini le figlie. Per le piccole, i due anziani sono praticamente dei nonni acquisiti e questo rapporto prosegue per anni.

Nel giugno dell'anno scorso però la bambina più piccola comincia a comportarsi in modo strano. Piange spesso, non vuole più andare nella casa dei vicini e alla fine confida tutto alla madre. L'uomo di 63 anni che si era dimostrato tanto gentile era in realtà un pedofilo. Approfittando dell'assenza della moglie, ignara di tutto, quell'uomo avrebbe compiuto con la bambina, e in parte anche con la sorella più grande, degli atti sessuali. Non rapporti completi, ma avrebbe continuamente toccato le bambine nelle parti intime e avrebbe avuto anche un rapporto orale. A quel punto, la madre parla anche con la figlia più grande che le conferma tutto.

La madre tiene la storia per sé, perché non sa come potrebbe reagire il marito e solo a febbraio di quest'anno si decide a raccontare tutto prima ad assistente sociale e poi ai carabinieri che dopo un'indagine complessa hanno raccolto prove sufficienti per procedere con l'arresto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Zimella, nuovo incendio alla Olicaf. A fuoco un container di oli esausti

  • Incidenti stradali

    Pescantina, 46enne si ribalta con il suv nella notte in via Ospedaletto

  • Cronaca

    Droga tra i giovani. Controlli sul lago nel giorno della Notte Bianca di Gardaland

  • Cronaca

    Omicidio di San Michele. S'indaga sulla situazione economica dell'assassino

I più letti della settimana

  • Legnago, trovata morta la 26enne Alice Signorini, malata di anoressia

  • Incidente a Cerea, a bordo anche minorenni: sono cinque i feriti, uno in prognosi riservata

  • Chef Rubio nel veronese per scoprire le trattorie preferite dai camionisti

  • Si è spento il 17enne di Bovolone, ricoverato dopo il tragico incidente a Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 giugno 2018

  • Malattie autoimmuni e infiammatorie, identificato nuovo approccio terapeutico

Torna su
VeronaSera è in caricamento