Bancomat assaltati con l'esplosivo: una banda viene sgominata dalla Polizia

L'operazione è stata condotta dalle Squadre mobili delle Questure di Pordenone e Trieste, con la collaborazione di quelle di Vicenza, Verona e Treviso, oltre al supporto della centrale operativa

Immagine d'archivio

Quattro persone sono finite in manette, mentre altre due saranno sottoposte all'obbligo di firma, in seguito all'operazione condotta dalle Squadre mobili delle Questure di Pordenone e Trieste, che ha permesso di sgominare una banda dedita all'assalto dei bancomat. 

Nella notte sono stati eseguiti arresti e perquisizioni, con la collaborazione delle Squadre mobili di Vicenza, Verona e Treviso, coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato. Al gruppo sono stati attribuiti numerosi colpi, per i quali sarebbe stat utilizzato dell'esplosivo, messi a segno in Friuli, Emilia Romagna e Veneto. 
E uno dei quattro è stato catturato proprio a Verona: C.A., classe 1996, si trovava già ai domiciliari nella città scaligera per altri reati contro il patrimonio, quando gli uomini della Squadra Mobile hanno eseguito l'ordinanza. 

Le indagini presero il via nel mese di maggio dalla Squadra Mobile di Pordenone, in seguito ad alcuni furti d'auto di grossa cilindrata commessi in provincia. 
Il gruppo criminale agiva sempre di notte e a volto coperto e due di loro erano già stati fermati in flagranza di reato nella provincia di Treviso lo scorso 24 luglio, trovati in possesso di alcuni potenti congegni esplosivi.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

Torna su
VeronaSera è in caricamento