Bimbi di sei anni fuggono dal Grest e vengono ripresi in via Albere

L'avventura di una piccola coppia partecipante ad un ritrovo estivo in città era sfociata in un'indagine della Procura verso animatori e responsabili. Il caso è stato archiviato senza condanne

(foto web)

Erano riusciti a sfuggire al controllo dei responsabili del Grest e si erano avventurati per le strade trafficate di Verona. Una fuga vera e propria, di due bimbi di sei e sette anni, passando sotto al bancone dell'ingresso del custode e terminata in via Albere, distante un chilometro. Una signora però li aveva notati e aveva avvertito subito la polizia municipale. Tutto si era risolto per il meglio per i bimbi poi ripresi in custodia dai genitori. Ma agli animatori del gruppo giovanile non l'hanno fatta passare liscia. Così erano stati indagati dalla Procura di Verona con l'accusa di abbandono di minore.

Solo le immagini della videosorveglianza, come spiega l'Arena, sono riuscite a scagionarli. L'episodio era avvenuto il 15 giugno del 2012 e fortunatamente i due bambini avevano percorso pochi metri a piedi quando una passante si era insospettita e aveva chiamato i vigili. L'inchiesta della Procura era passata anche dalla presidenza dell'istituto e grazie alla testimonianza del dirigente si è giunti, negli scorsi giorni, all'archiviazione del caso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento